Eiaculazione e durata del rapporto sessuale

gentilissimi dottori,io e la mia ragazza abbiamo cominciato a fare sesso da circa 10 mesi, prime esperienze per tutti e 2, inoltre non abbiamo mai fatto sesso senza preservativo. Nei primi mesi della mia attivita' sessuale, non ho mai avuto problemi di durata, nella penetrazione mi era quasi impossibile raggiungere l'orgasmo, potevo fare sesso per ore controllandomi benissimo e senza avere cali di erezione. In questi ultimi mesi, è successo tutto il contrario, invece di venire troppo tardi, ora vengo troppo presto, e cio' ha avuto una certa influenza nella mia vita sessuale. ho letto che per un soggetto affetto da eiaculazione precoce, è piu' facile controllarsi mentre consuma il rapporto in posizioni passive per l' uomo, mentre nelle posizioni attive le contrazioni muscolari stimolano l' orgasmo. A me avviene tutto il contrario, nelle posizioni attive mi era impossibile venire, molte volte ancora adesso, ma soprattutto nelle posizioni in cui si muove maggiormente la donna, ultimamente non duro piu' di 10 minuti. In teoria un uomo alle prime armi fatica a controllarsi, ma man mano che acquisisce esperienza dovrebbe migliorare. Perche a me è avvenuto tutto il contrario? sono un eiaculatore precoce?
Inoltre volevo aggiungere: ho letto che problemi come infezioni, malattie o un frneulo corto possono favorire l' eiaculazione precoce. Credo di avere il frenulo corto, dato che durante l' erezione il glande non fuoriesce del tutto, a meno che non lo scappuccio manualmente. tuttavia non mi crea dolori ne fastidi.
[#1]
Dr. Mario De Siati Urologo, Andrologo 2,8k 83 1
Gentile signore, per valutare correttamente il suo problema le consiglio una visita andrologica, infatti i fattori da considerare sono molteplici e solo la visità può essere di discernimento.

Distinti saluti

Dott. Mario De Siati Urologo-Andrologo esercita a Foggia,Taranto,Altamura (Bari),Brindisi

[#2]
Dr. Giovanni Beretta Andrologo, Urologo, Patologo della riproduzione, Sessuologo 54,7k 1,2k 1k
Gentile lettore,

oltre alla corretta indicazione ricevuta dal collega De Siati che mi ha preceduto, se desidera comunque avere più informazioni dettagliate su questa frequente disfunzione sessuale maschile le consiglio di consultare anche l’articolo pubblicato sul nostro sito e visibile all'indirizzo:

https://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/194-quando-il-rapporto-finisce-troppo-presto-eiaculazione-precoce.html .

Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta M.D.
http://andrologiamedica.org/prenota-consulto-online/
https://centrodemetra.com/prenota-consulto-online/

[#3]
dopo
Utente
Utente
vi ringrazio molto, prendero' sicuramente un appuntamento con un andrologo, capisco che la mia domanda è troppo vaga.
[#4]
Dr. Giovanni Beretta Andrologo, Urologo, Patologo della riproduzione, Sessuologo 54,7k 1,2k 1k
Fatta la valutazione poi, se lo desidera, ci aggiorni.
[#5]
dopo
Utente
Utente
Ancora non ho preso appuntamento con un andrologo, pero' pare abbia risolto il problema dell' eiaculazione precoce con il metodo start and stop, anche se inizialmente ero scettico riguardo questa tecnica. Voi dottori che ne pensate? puo essere nociva?
[#6]
Dr. Giovanni Beretta Andrologo, Urologo, Patologo della riproduzione, Sessuologo 54,7k 1,2k 1k
Gentile lettore,

può essere una strategia da seguire, meglio se monitorizzata ed indicata da un medico o da uno psicologo.

Comunque, se ancora non letto, le consiglierei un libro, scritto della sessuologa americana Helen Kaplan, dal titolo "Nuove terapie sessuali".

Un cordiale saluto.
[#7]
dopo
Utente
Utente
grazie mille, gli daro' un' occhiata.
Durante l' uso di questa tecnica mi è capitato di eiaculare prima dell' orgasmo. puo' dare problemi?
[#8]
Dr. Giovanni Beretta Andrologo, Urologo, Patologo della riproduzione, Sessuologo 54,7k 1,2k 1k
Potrebbe essere questa "disgiunzione" dovuta a possibili istanze psicologiche e qui le rammento la necessità di avere valida "guida".

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio