Prolattina e periodo refrattario

Salve
volevo approfondire una cosa, ho letto in precedenza che il periodo refrattario tra un'erezione e l'altra può essere determinato dalla concentrazione di prolattina che si ha nel sangue (prolattina bassa, tempi di recupero brevi e viceversa), poichè durante l'eiaculazione l'organismo la libera 4 volte più.

Io nel corso di quest' anno ho effettuato alcuni prelievi per monitorare una terapia con Finasteride 1mg che HO DECISO DI ABBANDONARE.
Nei primi prelievi, sostanzialmente di norma, appariva la prolattina sempre un pochino elevata, mentre nell'ultimo prelievo risultava stabilizzata.

Adesso le mie domande sono:
1 So che la prolattina raggiunge il picco massimo durante il sonno, ho effettuato i prelievi di mattina, talvolta anche un po' assonnato a dire il vero. Questo ha potuto influire su essa?

2 Nel primo prelievo 37,04ng/ml * - secondo 27,8 ng/ml * - terzo 16,67 ng/ml (senza asterisco) OGNI PRELIEVO E' STATO EFFETTUATO A DISTANZA DI MESI.
So che la prolattina è anche l'ormone dello stress insieme al cortisolo, ma in questi valori può portare prolungamenti di periodo refrattario sessuale? O ho tutte le carte in regole per avere un periodo refrattario normale e giusto per la mia età (18)

3La prolattina è un valore che cambia in continuazione durante la giornata? E' molto dinamico? Può avere davvero un ruolo nei tempi di recupero tra un'erezione e l'altra?

Grazie agli esperti

[#1]
Dr. Giovanni Beretta Andrologo, Urologo, Patologo della riproduzione, Sessuologo 54,7k 1,2k 1k
Gentile lettore,

i valori da lei indicato non hanno alcuna influenza sul periodo refrattario tra una risposta sessuale e l'altra al massimo possono giustificare una relativa riduzione del desiderio sessuale.

Viste poi le corrette informazioni, che lei già possiede sulla prolattina, le rispondo con un sintetico sì alle ultime domande tranne all'ultimissima delle ultime a cui le ho già risposto.

Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta M.D.
http://andrologiamedica.org/prenota-consulto-online/
https://centrodemetra.com/prenota-consulto-online/

[#2]
dopo
Utente
Utente
Grazie per avermi illuminato.
Quindi in conclusione lei dice che è possibile da i valori di prolattina, da me riportati, un calo del desiderio sessuale, nonostante tutti gli altri valori fossero pienamente in norma?

Per quanto riguarda le domande, conferma le mie domande, nella seconda domanda, in realtà ce ne sono due opposte, lei risponde si al fatto che ho tutte le carte in regola per avere un periodo refrattario normale per la mia età (18)?

Ultimissima cosa, ho assunto fino a due giorni fa 1mg di Finasteride die, sto farmaco può influire sulla prolattina oppure no?

Grazie ancora
[#3]
Dr. Giovanni Beretta Andrologo, Urologo, Patologo della riproduzione, Sessuologo 54,7k 1,2k 1k
[#4]
dopo
Utente
Utente
Dottore, mi perdoni ma non riesco a comprendere il no a che domanda ha risposto.
Ho fatto un po' di confusione, la domanda che m'interessa è dai valori da me riportati ho tutte le carte in regole per avere un periodo refrattario normalissimo per la mia età? 18 anni?
[#5]
Dr. Giovanni Beretta Andrologo, Urologo, Patologo della riproduzione, Sessuologo 54,7k 1,2k 1k
Esatto... come già dettole "i valori da lei inviati non hanno alcuna influenza sul periodo refrattario tra una risposta sessuale e l'altra, al massimo possono giustificare una relativa riduzione del desiderio sessuale.

Ancora un cordiale saluto.
[#6]
dopo
Utente
Utente
Dottore, la ringrazio come già fatto in precedenza, buon rientro dalle vacanze
[#7]
Dr. Giovanni Beretta Andrologo, Urologo, Patologo della riproduzione, Sessuologo 54,7k 1,2k 1k
Altrettanto!

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio