Rotazione pene, curvatura, frenulo breve

Salve.
Sono un ragazzo che ha circa trent'anni che, purtroppo, non ho ancora avuto rapporti sessuali.
Da non motlo tempo ho fatto attenzione alla forma del mio pene. Questo appare leggermantente ruotato verso destra se visto dall'alto, cosa che è meglio visibile durante l'erezione, stato in cui si nota anche una curvatura che va sempre verso destra se osservata anch'essa dall'alto.
Durante i momneti di autoerotismo non avverto nessun fastidio e in qualche occasione ho provato a contro ruotare l'asta del pene per annullare la rotazione prima scritta, cosa che è avvenuta con facilità, ma che di certo non è naturale.
In luglio scorso ho consultato un andrologo che ha ipotizzato che la condizione prima descritta fosse dovuta al frenulo corto da lui notato, infatti ha consigliato una frenulotomia.
Non voglio entrare in contrasto con il suo consiglio, ma non sono convinto di ciò che sostiene, seppure solo come ipotesi.
Allora chiedo, in base alle vostre esperienze:
Vi sono stati casi in cui un frenulo breve ha indotto rotazione e curvatura dell'asta, per cui una frenulotomia li ha risolti?
[#1]
Dr. Giovanni Beretta Andrologo, Urologo, Patologo della riproduzione, Sessuologo 54,7k 1,2k 1k
Gentile lettore,

non ci ponga domande imbarazzanti che prevedono le sue affermazioni come ben comprese e realmente attribuite al collega consultato.

Comunque, se così è, bene risentire in diretta altro nostro collega.

Nel frattempo, se desidera poi avere più informazioni dettagliate su questo problema, le consiglio di consultare anche l’articolo pubblicato sul nostro sito e visibile all'indirizzo:

https://www.medicitalia.it/minforma/urologia/227-quando-il-pene-e-curvo-come-si-valuta-e-che-cosa-si-fa.html

Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta M.D.
http://andrologiamedica.org/prenota-consulto-online/
https://centrodemetra.com/prenota-consulto-online/

[#2]
dopo
Utente
Utente
Capisco lo scetticismo su una mia giusta comprensione di ciò che è stato detto dall'andrologo, ma il referto da lui rilasciatomi conferma quanto ho scritto. Per essere più precisi, ha consigliato un intervento di frenulotomia e a valle di ciò, qualora la curvatura persistesse, un ecodoppler penieno di base.
Ma al di là di tutto questo, e del frenulo corto che mi pare di capire sia secondario, mi piacerebbe sfruttare questo spazio per ricevere informazioni utili.
1) L'esame clinico più importante per valutare la curvatura e la rotazione è l'ecodoppler penieno dinamico o quello di base?
2) Qualora la combinazione di foto, visita e ecodoppler appropriato facessero emergere queste due problematiche in maniera chiara e venisse deciso di effettuare una corporoplastica, questa potrebbe risolvere sia rotazione che curvatura?
3) Sarebbe logico che in caso di entità non gravissima del problema, si decidesse di intervenire anche prima che io abbia avuto rapporti sessuali e quindi senza che io possa raccontare della presenza o dell'assenza di fastidi durante l'atto?
[#3]
Dr. Giovanni Beretta Andrologo, Urologo, Patologo della riproduzione, Sessuologo 54,7k 1,2k 1k
Gentile lettore,

alle prime due questioni un sintetico sì; all'ultima questione un nì, cioè dipende molto da come lei vive, da un punto di vista psicologico, questa sua situazione anatomica particolare.

Un cordiale saluto.

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio