Terapia proposta da famoso medico belga

Egregi medici,
sono stato visitato nel mese di maggio, dopo aver atteso 5 mesi circa per essere visto da lui e non da medici suoi collaboratori nel suo studio a Bruxelles dall' endocrinologo menzionato nel titolo del mio consulto per la mia alopecia androgenetica( Non ne faccio il nome, perche' ho letto nel regolamento che e' vietato). Mi trovavo ad Anversa in quel periodo ed il dottore in questione e' ritenuto nel suo Paese il top per determinate ptoblematiche. Mi ha prescritto la finasteride, ma assolutamente da prendere insieme al testosterone. Mi ha detto testuale( parlo quotidiansmente francese e son sicuro quindi di non aver interpretato male) " La finasteride non va mai assunta senza una simultanea assunzione di testosterone per evitare l' eccesso di estradiolo e livelli deficitari di dht e quindi le conseguenze di tali due situazioni".
E cosi' mi ha prescritto finasteride, 1mg al giorno e testoviron 100, una iniezione ogni 15 giorni.
Io sono dubbiosissimo, assumere testosterone con finasteride non dovrebbe aumentare ancora di piu', rispetto alla sola finasteride, l' estradiolo e quindi la possibilita' di danni? Il mio testosterone e' tra i 4 e i 5 ng/ml, nei vari dosaggi fatti di mia iniziativa da maggio ad oggi, 4,85 in quello fatto in Belgio, 4,01 nell' ultimo di lunedi' scorso.
Grazie per le risposte
[#1]
Dr. Giovanni Beretta Andrologo, Urologo, Patologo della riproduzione, Sessuologo 54,7k 1,2k 1k
Gentile lettore,

strategia terapeutica, quella indicatale, in effetti non usuale.

Bene che risenta ora in diretta, visto per altro che parla il francese correntemente e senza problemi, il collega belga che ha già consultato.

Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta M.D.
http://andrologiamedica.org/prenota-consulto-online/
https://centrodemetra.com/prenota-consulto-online/

[#2]
dopo
Utente
Utente
Dottore Beretta, grazie per avermi risposto.
Per risentire il collega belga, dovro' attendere l'autunno, da dopo la pausa estiva potranno fissarmi un appuntamento e mediamente per una visita col dott. Hertoghe passano mesi e non ho il suo cellulare.
Puo' soltanto dirmi se il mio dubbio cir a l' estradiolo e' lecito? Grazie di avermi dato attenzione.
[#3]
Dr. Giovanni Beretta Andrologo, Urologo, Patologo della riproduzione, Sessuologo 54,7k 1,2k 1k
Gentile lettore,

sono concetti endocrinologici "non usuali", come quello di dare un prodotto che contrasta la produzione e quindi l'azione del testosterone attivo e l'indicazione di prendere, in contemporanea, del testosterone.

Per questo la devo rimandare al nostro, a lui deve chiedere lumi e poi ci illumini.

Ancora un cordiale saluto.
[#4]
dopo
Utente
Utente
Dott. Beretta, dubito che possa io, che non sono medico, illuminare degli specialisti medici.
Cominciero' la terapia e vi aggiornero', cercando anche un endocrinogo qui in Italia, dato che non srmpre sono all' estero.
La ringrazio di nuovo per avermi risposto.
[#5]
Dr. Giovanni Beretta Andrologo, Urologo, Patologo della riproduzione, Sessuologo 54,7k 1,2k 1k
Non deve lei "illuminare", lei deve solo chiedere "lumi" mentre ad illuminarla sarà sempre il nostro "famoso collega belga" e poi lei di converso ci riporterà l'"illuminazione" ricevuta!

Ancora un cordiale saluto.
[#6]
dopo
Utente
Utente
Dottore Beretta,
le rispondo solo adesso, pur avendo visualizzato prima la sua risposta, per mancanza di tempo e me ne scuso.
Avevo inteso il senso della sua risposta e posso dirle che la illuminazione da me ricevuta e' quella che ho scritto in precedenza, ovvero il fatto di assumere finasteride mai senza concomitante assunzione di testosterone. Al suo collega francofono chiesi circa lo estradiolo e mi rispose, senza espicare le dinamiche biochimiche, che era vero il fatto del suo aumento e degli altri problemi da dht carente nel caso di assunzione della finasteride senza testosterone.
Son stato io poco preciso nel mio quesito; avrei voluto sapere se questa cosa fosse una teoria del tutto personale dell' endocrinologo belga a cui mi sono rivolto o se venisse condivisa dalla comunita' medica.
Io ho iniziato la terapia e in merito volevo chiederle un' altra cosa, sperando di non abusare del suo tempo: Sono un ufficiale di stanza nelle forze Nato e ho potuto constatare, confrontandomi con degli statunitensi, come la terapia di testosterone iniettivo venga spesso da loro fatta per via sottocutanea.
Sarebbe possibile, data la dolorosa iniezione intramuscolo di testoviron, passare alla via sottocutanea, che ipotizzo essere meno dolorosa?
Grazie tantissime.
[#7]
Dr. Giovanni Beretta Andrologo, Urologo, Patologo della riproduzione, Sessuologo 54,7k 1,2k 1k
Gentile lettore,

le ripeto: non si pasticci con nuove indicazioni terapeutiche personali e prese a prestito da amici o conoscenti che ricevono questi farmaci spero su precise indicazioni mediche.

Detto questo le ribadisco poi che quelli da lei esposti sono concetti endocrinologici "non usuali" e per questo la devo rimandare al nostro collega belga.

Ancora un cordiale saluto.
[#8]
dopo
Utente
Utente
Dott. Beretta,
Proprio perche' inusuali e consapevole del fatto che siano tali chiedevo un parere terzo. Circa la modalita' di somministrazione sottocutanea di testosterone inettivo, non vi e' alcun fai da te: Tutt seguiti da medico specialista e quindi con conseguente prescrizione. Alla luce di cio', nonostante cio', ovvero la dovuta prescrizione medica, sia per il farmaco jn quuestione, sia per la sua modalita' di somministrazione con iniezione nel sottocute,, immagino che comunque non potra' suggerirmi una modalita' sottocutanea di somministrazione del testosterone al posto di quella intramuscolare.
Grazie di avermi offerto del suo tempo.
[#9]
Dr. Giovanni Beretta Andrologo, Urologo, Patologo della riproduzione, Sessuologo 54,7k 1,2k 1k
Gentile lettore,

da questa postazione nessuna strategia terapeutica mirata è possibile indicare.

Ancora un cordiale saluto.

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio