Utente 344XXX
Salve. Scrivo per ricevere qualche parere su una situazione che mi causa un certo disagio psicologico. Da circa un mese ho notato dolore e rossore alla base del glande e in parte sul prepuzio, accompagnato talvolta da prurito. Inoltre da ben più tempo (forse un anno) la pelle del glande e del prepuzio tende a "screpolarsi" molto facilmente, periodicamente mi ritrovo il la base del glande ricoperta di pelle morta che in poco tempo cade. Ho sempre pensato che la causa di questo problema fosse il fatto che esagero con la masturbazione, la pratico tutti i giorni più volte al giorno (dalle due alle quattro o cinque) da circa 3-4 anni. Sono cosciente che sia veramente troppo, infatti mi sto impegnando per cercare di smettere, diciamo che rappresenta una valvola di sfogo da problemi di ansia e depressione. Visto che però ultimamente si è aggiunto questo dolore fastidioso accompagnato da rossore (sintomi che sembrano peggiorare subito dopo la masturbazione), mi sono deciso ad andare dal medico di base per spiegargli la situazione, ma non gli ho detto degli eccessi di masturbazione, in quanto la cosa mi metteva profondamente in imbarazzo. Lui ha pensato ad una infezione da micosi e mi ha prescritto farmaci per trattarla come tale. Finito il trattamento la situazione però non sembra essere migliorata più di tanto. Dovrei quindi tornare da lui, ma il dover parlare del fatto che sono arrivato a masturbarmi troppo mi fa sentire profondamente a disagio e in imbarazzo. Può questo problema essere effettivamente causato dalla troppa masturbazione? E' necessario dire questo dettaglio al medico? Aggiungo inoltre che negli ultimi mesi non ho avuto rapporti a rischio.

[#1]  
Dr. Carlo Maretti

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
16% attualità
16% socialità
CHIAVARI (GE)
PIACENZA (PC)
CASTIGLIONE DELLE STIVIERE (MN)
PARMA (PR)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gent.mo utente

certo il consiglio è di parlare apertamente con il medico e spiegare senza imbarazzo quello che in poche parole ha spiegato a noi, infatti potrebbe trattarsi di una infiammazione su base micro-traumatica accompagnata da una infezione balano prepuziale dove in questi casi solo attraverso una visita in diretta è possibile fare una diagnosi.

Un cordiale saluto
Dott. Carlo Maretti
Specializzato in Andrologia
www.andrologia-online.it

[#2] dopo  
Utente 344XXX

La ringrazio per la risposta. Lei crede che possa essere una idea ragionevole provare a sospendere per qualche settimana la masturbazione per poi rivolgermi al medico e la situazione non dovesse migliorare?

[#3]  
Dr. Carlo Maretti

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
16% attualità
16% socialità
CHIAVARI (GE)
PIACENZA (PC)
CASTIGLIONE DELLE STIVIERE (MN)
PARMA (PR)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
Certo, provare a sospendere potrà ridurre l'irritazione ma se si mantenesse vuol dire che è presente una componente infettiva che va valutata.

Ancora cordialità
Dott. Carlo Maretti
Specializzato in Andrologia
www.andrologia-online.it

[#4] dopo  
Utente 344XXX

Quindi nel frattempo sarebbe opportuno evitare rapporti sessuali non protetti per evitare (nell'eventualità di componente infettiva) di infettare anche il partner?

[#5]  
Dr. Carlo Maretti

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
16% attualità
16% socialità
CHIAVARI (GE)
PIACENZA (PC)
CASTIGLIONE DELLE STIVIERE (MN)
PARMA (PR)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
certo se continuiamo con i se o i forse, mentre facendo una visita la diagnosi si farebbe subito evitando inutili disagi.

Ancora cordialità
Dott. Carlo Maretti
Specializzato in Andrologia
www.andrologia-online.it