Utente 471XXX
Salve,
a distanza di un anno e mezzo circa da un'operazione di circoncisione ho alcuni dubbi sulla corretta esecuzione dell'intervento. A pene non eretto è presente un'eccesso di pelle nella parte sottostante il glande che forma un "rotolino" del diametro di 3 - 4 mm. Questo si distende parzialmente in erezione ma rimane visibile. La cucitura si presenta lungo tutto il perimetro irregolare con delle piccole sporgenze visibili sia in erezione che a riposo e a pene non eretto la pelle ricopre parzialmente il glande.
Durante la fase di guarigione si è sviluppata una piccola ulcera che è guarita in circa dieci giorni senza l'utilizzo di farmaci diversi da quelli usati per la pulizia utilizzati. Dal punto di vista funzionale non ci sono problemi salvo alcuni lievi dolori che si verificano quando questi piccoli lembi vengono tirati. Volevo sapere se questi eccessi potessero essere rimossi in modo da avere una cucitura meno visibile e più uniforme e a quale specialista rivolgermi per un ulteriore controllo. Ringrazio in anticipo per la disponibilità. Cordiali saluti

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
FERRARA (FE)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore, sono contrario alla chirurgia puramente estetica dei genitali maschili, dal momento che come fai, sbagli. Detto questo il rotolino ci deve essere sennò la pelle diventa corta e poi all erezione tira e si strappa ed allora bisogna fare una plastica di allungamento con incisione a Y in sede scrotale.
Dr. Giorgio Cavallini
http://www.andrologiacavallini.it
http://www.morbodilapeyronie.altervista.org/
www.azoospermia.altervista.org