Utente 887XXX
Buongiorno dottore,
sono il papà di un bimbo di 7 che che sfortunatamente 3 anni fa ha avuto una torsione di 180° del testicolo sx. La torsione è avvenuta 2 anni dopo un altro intervento sullo stesso testicolo per orchidopessi. Purtroppo il testicolo di mio figlio, ai successivi controlli, risulta di dimensioni assai ridotte (circa 8mmx4mm), tanto che sia il pediatra che un chirurgo pediatrico sono dell'avviso di asportarlo ed inserire una protesi.
Soprattutto la pediatra dice di rimuoverlo prima possibile per il rischio di degenerazione.
Il chirurgo che ha visitato il bimbo però prima di intervenire sul testicolo atrofico vuole intervenire sul dx per un fissaggio preventivo, e solo dopo fare un ulteriore intervento per asportare il sx ed inserire una protesi.
La mia domanda è se è veramente indispensabile andare a toccare l'unico testicolo buono, anche perchè la prima orchidopessi sul sx non ha prevenuto la torsione, e quindi siamo un pò timorosi di toccare anche il dx.
Potrebbe darmi anche qualche delucidazione in più sui rischi di degenerazione e a quale età è più probabile averli?

Grazie per la consulenza.

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,

penso che sia più condivisibile la prospettiva indicatale dal chirurgo, che si spera abbia chiare competenze in campo pediatrico ed urologico; prima si fissa il testicolo che, da quello che ci racconta, sembra ancora mobile e poi, senza inutili furie, eventualmente si rimuove il testicolo già torto e con "dimensioni ridotte".

I maggiori "rischi di degenerazione" generalmente avvengono dopo l'età puberale.

Un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com