Utente 392XXX
Buongiorno a tutti, volevo togliermi un dubbio riguardo la frenulotomia. Purtroppo come avevo già chiesto in un altro consulto, ho avuto diversi problemi durante i rapporti sessuali. È già passato troppo tempo (il medico di base ha sbagliato l'impegnativa, e ho perso sei mesi) ma alla fine ho fatto la visita dall'andrologo, il quale ha confermato il mio sospetto di frenulo corto. Ora, citando testualmente, "ho visitato il tuo paziente che riferisce sintomatologia peniena, sottoglandulare, durante i rapporti da circa 1 anno, attualmente modicamente regredita. Inoltre riferisce da sempre deviazione assiale del pene verso dx (recurvatum congenito?).
E.O. pene normoconformato, con brevità del frenulo, non si apprezzano placche nodulari a carico della tunica albuginea.

Farei un ecocolordoppler penieno dinamico per lo studio dell'asse penieno
Quindi visita di controllo"

Ora, io non so per quale motivo l'abbia fatto, visto che ho chiaramente specificato che il mio grosso problema era un altro, ma attendere un altro anno mi sembra esagerato (ecocolordoppler disponibile solo a metà dicembre, poi successiva visita di controllo ecc.) quindi tornando alla mia curiosità, è possibile richiedere personalmente la frenulotomia o devo per forza farmela "prescrivere" dall'andrologo?

Spero di essere stato chiaro, grazie mille per la disponibilità

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
FERRARA (FE)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
se lei ha un pene curvo congenito, spesso associato al frenulo breve, nessuno di noi oserà mai toccarla senza prima avere quantificato la curvatura del pene. A meno che non trovi un collega in cerca di grane.
Dr. Giorgio Cavallini
http://www.andrologiacavallini.it
http://www.morbodilapeyronie.altervista.org/
www.azoospermia.altervista.org