Utente 389XXX
Gentili dottori, la giornata di ieri e' stata molto stressante a livello lavorativo, tornato a casa avevo collo rigido, tanto da non poterlo, muovere. Nessun mal di testa, ma solo questa rigidita' al collo. Quando sono stressato mi accade questo purtroppo e non so se e' da attribuire ai muscoli del collo o ai vasi sanguigni sotto pressione. Vengo al punto, mi sono messo a letto, e la mia compagna ha voluto per forza fare sesso. Durante l' erezione ho sentito dei lampi a livello dei glutei internamente proprio in concomitanza delle arterie pudende interne. Volevo sapere se fare sesso e quindi avere un erezioni durante picchi alti di pressione (se di pressione alta si parla, purtroppo non l ' ho misurata) puo' danneggiare in qualche modo arterie pudende e vasi sanguigni del pene, dato che in quei momenti quelle arterie sono in funzione e sotto sforzo. Grazie per le eventuali risposte.

[#1]  
Veramente sarebbe il caso di monitorizzare la pressione arteriosa, poi vediamo, che fino a che si sta a chiaccherare senza dati alla mano non possiamo dire nulla.

[#2] dopo  
Utente 389XXX

gentile dottore la mia pressione media e' 140 - 85.
Ma io intendo in quel preciso momento, non so se e' un aumento di pressione o e' solo tensione ai muscoli del collo.
In ogni caso in quelle circostanze le arterie pudende sono anch' esse sottoposte ad ipertensione?

[#3]  
Tutte le arterie sono sottoposti a ipertensione. Ma forse sarebbe il caso di monitorare la pressione per 24 ore con V'holter. Senta il medico di base

[#4] dopo  
Utente 389XXX

Grazie.
Un ultima domanda, ma in caso di aumenti improvvisi e prolungati della pressione durante tutto il rapporto, che danno si potrebbe avere al momento?
Le arterie producono dolore? Questo non l 'ho mai saputo.

[#5]  
Non c è solo L oggi, c è soprattutto il domani. Si da fare come detto