Utente 392XXX
Buongiorno sono un ragazzo di 30 anni e assumo da circa un anno mezza compressa di lobivon tutte le mattine per controllare la pressione e la tachicardia (sono iperteso da giugno). Purtroppo pero' le mie erezioni sono praticamente peggiorate sia nell ottenimento che nel mantenimento, in pratica il mio pene è come se si sgonfiasse e non rispondesse come prima. Il mio andrologo mi ha prescritto il rabestrom da 75mg che a detta sua è più diretto ed efficace del cialis da 20 mg che assumevo prima. E realmente così? Che differenze ci sono tra i due farmaci? E soprattutto presenta effetti collaterali o interazioni col lobivon? Vorrei un vostro parere grazie mille

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,

il farmaco indicatole "non presenta effetti collaterali o interazioni con l’anti-ipertensivo” suggeritole.

Se desidera poi avere più informazioni dettagliate sulla farmacocinetica dei farmaci a lei prescritti per il disturbo erettivo, le consiglio di consultare, se non ancora fatto, anche gl’articoli pubblicati sul nostro sito e visibili agl'indirizzi:

https://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/184-erezione-fare.html

https://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/1234-nuove-terapie-emergenti-trattamento-disfunzione-erettile-de.html

https://www.medicitalia.it/salute/disfunzione-erettile

Detto questo si ricordi comunque che sempre la visita medica specialistica in diretta rappresenta il solo strumento valido per poterle dare un’indicazione mirata e che le informazioni fornite via internet vanno sempre intese come meri suggerimenti clinici e di comportamento.

Un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#2] dopo  
Utente 392XXX

La ringrazio per la risposta dottore ieri ho provato ad assumere il rabestrom 75mg e ho avuto delle ottime erezioni, il problema è che nelle ore successive ho avuto una fastidiosa tachicardia (tra i 90 e i 110) a riposo ed è perdurata per diverse ore. Mi chiedo e normale? Può essere dovuta al farmaco? Grazie mille

[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Effetto collaterale non frequente ma da rivalutare in diretta comunque con il suo andrologo ed il suo cardiologo di fiducia.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#4] dopo  
Utente 392XXX

Mi scusi dottore in che senso effetto collaterale non frequente ma da rivalutare con il cardiologo? sul bugiardino dopo aver controllato ho visto che lo riporta e che è un vaso dilatatore... Per il resto posso dirle che le analisi cardiologiche erano tutte ok e che il mio cardiopalmo è di tipo sinusale però con il sildenafil pare aumentare... Che fare? Il cardiologo mi dice che posso stare tranquillo ma a me questa tachicardia la provoca..

[#5] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Segua l’indicazione ricevuta dal suo cardiologo.

Ancora un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#6] dopo  
Utente 392XXX

Grazie dottore lo farò però questa tachicardia me la provoca... Mi chiedevo se esistesse qualcosa per attenuarla