Utente 410XXX
Buonasera dottore oggi iniziando attività fisica per cercare di perdere peso seguendo delle lunghe camminate a passo sostenuto di circa 60 minuti al termine di essi rientrando a casa o iniziato ad avvertire degli strani dolori al basso ventre con stimolo e esitazione a iniziare la minzione flusso debole e con urine scure il tutto associato a gonfiori e fastidi ai reni premetto che prima di avventurarmi a tutto ciò non avevo nessun problema minzionale in base a tale problema cosa mi consiglia grz.

[#1]  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,

situazione clinica confusa, quella dai lei presentata, dolori non specifici, difficoltà ad urinare e urine scure.

Questi sintomi richiedono comunque ora una valutazione clinica urologica.

Detto questo si ricordi comunque che sempre la visita medica specialistica in diretta rappresenta il solo strumento valido per poterle dare un’indicazione diagnostica mirata e poi eventualmente una prospettiva terapeutica corretta e che le informazioni fornite via internet vanno sempre intese come meri suggerimenti clinici e di comportamento.

Un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#2] dopo  
Utente 410XXX

salve dottore Beretta una positività alle esame delle urinocultura di escherichia coli di 1000.00 ufc può creare tali disturbi? esitazione minzionale, stimolo e dolore a urinare crampi e dolori addominali bassi stimolo continuo con sensazione di minzionare crampi interno ano con esimisione di poche gocce di urine che rimangono dentro creando problemi a defecare difficolta a emettere aria stipsi e feci con muco gelatinoso bianco con striati di sangue e dolori dopo l'emissione. La visita urologica e prevista per il mese prossimo l'analista mi riferisce che sono affetto da una infezione urinaria consigli..

[#3]  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Certo in questi casi, se specialista non presente, bene sentire in diretta sempre il suo medico di famiglia e con l'antibiogramma della coltura fatta scegliere, se da lui indicata, una terapia mirata con antibiotici.

Ancora un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#4] dopo  
Utente 410XXX

Salve dottore Beretta o ritirato oggi i referti del urinocultura e risultano i seguenti valori
Ceppo isolato escherichia coli
Conta delle colonie batteriche 10.000 /ml
Carica batterica colonie 10000 CFU/ml
Antibiogramma con antibiotici sensibili
Amikacina mic 2 sensibile mic range 2-64
Ertapenen mic <=0,12 sensibile mic range 0.5 -8
Fosfomicina mic <=16 sensibile mic range 16-256
Meropenem mic <=0,25 sensibile mic range 0.25-16
Nitrofurantoina mic <=16 sensibile mic range 16-512
Piperacillina/tazobactam mix <=4 sensibile mic range 4/4-128/4
Il resto risulta intermedio e resistente
In base a tali esiti cosa mi consiglia.

[#5]  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
La carica batterica non è "poderosa e quindi le consiglio di risentire ora il suo andrologo od urologo di fiducia e, con tutto il suo quadro clinico sottomano, assieme a lui scegliere eventualmente, se indicato, uno degli antibiotici considerato "sensibile".

Ancora un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com