Utente 562XXX
Buongiorno,
negli ultimi tempi mi capita di eseguire spesso l'autopalpazione dei testicoli dopo la doccia.
L'altro gg eseguendo questa pratica mi é capitato di esercitare, per diverso tempo, una digitopressione eccessiva, su un testicolo in particolare, e pur non avendo avvertito dolore, non vorrei aver provocato danni che potrebbero causare guai in futuro. Tutto questo é accaduto perché mi era sembrato di rilevare una anomalia che in realtá non c'era. Il testicolo in questione non si é gonfiato, l'unica cosa che ho notato é stato un temporaneo arrossamento cutaneo. Eventi come quello descritto sono comparabili a quei microtraumi che aumentano i rischi di contrarre tumori?

[#1]  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,

non drammatizzi una "manovra auto-diagnostica che difficilmente da problemi anche se fatta in modo non proprio corretto.

Senta ora il suo andrologo di fiducia e, se poi desidera avere altre notizie più dettagliate su eventuali problematiche di natura andro-urologica, le consiglio di consultare, se non ancora fatto, anche l’articolo pubblicato sempre sul nostro sito e visibile all'indirizzo:

https://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/196-prevenzione-andrologica-eta-pediatrica-puberale.html

Qui potrà trovare tutte le raccomandazioni su come fare correttamente l'autopalpazione del testicolo.

Un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#2] dopo  
Utente 562XXX

Caro dottor Beretta, la ringrazio per tutto
Il quesito e l'ansia sono nati perché ho letto un articolo relativo alle microlitiasi testicolari come fattore di rischio oncologico. Siccome queste possono essere causate da traumatismi avevo fatto 2+2...

Cordialitá