Grumo zona sotto scroto sx (in direzione ano)

Salve da qualche settimana dopo una corsa (hobby running), durante la doccia nei vari movimenti di piegamento ecc... ho notato un leggero fastidio tra scroto sx ed inguine/ano, in un primo momento pensavo fosse tipo un piccolo taglietto o sfregamento dovuto ai pantaloncini da corsa che hanno integrato un "marsupio" e quindi li uso sena slip... poi non ci ho fatto più tanto caso anche se sentivo sempre qualcosina che in certe posizioni mi dava fastido... poi ieri facendo autopalpazione attenta mi sono accordo che ho una specie di cordone/grumo di circa 1. 5cm leggermente mobile sottocutaneo tra lo scroto parte sx (in direzione ano) che se schiacciato da fastidio... non ho problemi di erezione, non ho dolori di nessun tipo al pene o testicoli, no dolori/bruciori in fase di minzione... ma ho questo cordoncino che ora badandoci bene anche se mi siedo e mi stiro in avanti o da alzato mi piego per raccogliere qualcosa sento come se stirassi questo grumo/cordone sembra quasi un "tendine" con relativo leggero fastidio... a volte mi sembra che vada anche a coinvolgere indirettamente i muscoli del sotto coscia questo risentimento/fastidio... anche da seduto a volte sento una specie di pizzicore se mi striscio sulla parte indicata...
Chiaro che il 07/01 andrò dal dottore ma ora sono abbastanza preoccupato... avete qualche ipotesi in merito?

Da piccolo ho avuto intervento fimosi... ora ho 50anni.

Grazie mille
[#1]
Dr. Giovanni Beretta Andrologo, Urologo, Patologo della riproduzione, Sessuologo 54,7k 1,2k 1k
Gentile lettore,

situazione clinica la sua particolare e, in qualche modo, da considerare "complessa"; in questi casi, senza una valutazione clinica diretta, è purtroppo impossibile, da questa postazione, formulare una risposta corretta, cioè capire la causa del suo problema e dare quindi una indicazione su quali passi successivi fare sia a livello diagnostico ma soprattutto terapeutico.

Bisogna, a questo punto, consultare in diretta un esperto andrologo.

Detto questo si ricordi comunque che sempre la visita medica specialistica diretta rappresenta il solo strumento per poterle dare poi eventualmente, quando possibile, un’indicazione clinica corretta e che le informazioni fornite via internet vanno sempre intese come meri suggerimenti clinici e di comportamento.

Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta M.D.
http://andrologiamedica.org/prenota-consulto-online/
https://centrodemetra.com/prenota-consulto-online/

[#2]
dopo
Utente
Utente
Salve sono andato dal medico che dopo palpazione vista l'incertezza mi ha fatto fare ecografia linfonodi generali in diverse parti del corpo...alla fine risultava tutto regolare ma è stato trovato appunto in sede para-scrotale laterale posteriore sx,struttura morfologica allungata disomogeneamente ipoecogena ,non comprimibile senza significativo segnale doppler contestuale, di circa 1.1cm cin estenzione logitudinale di circa 5cm, compatibile con alterazione trombotica di un piccolo vaso venoso (pudendo?).Pervi i grossi vasi inguinali in ambo i lati.
Oltre agli esami del sangue ora mi ha prescritto iniezioni sulla pancia di un farmaco simil eparina...non ricordo ora il nome. Per sicurezza è stato anche richiesto ecodoppler venoso arti inferiori.Secondo il vs. avviso avete qualche ulteriore suggerimento? devo preoccuparmi?
Altra domanda meglio fare l'esame prima di iniziare la terapia?(siccome sono presenti negli esami richiesti indicatori per i coaguli ecc...)
da qualche giorno stavo facendo un'integrazione con un prodotto trovabile al supermercato di serenoa repens pensando fosse un po' infiammata la prostata(circa 115mg giornalieri)...ora l'ho interrotto...posso comunuqe procedere a fare gli esami del sangue o devo attendere?
Stavo facendo altresì integrazione con prodotti x le articolazioni siccome sono un podista a livello di prevenzione integravo leggermente con un prodotto a Glucosamina, MSM, Acido ialuronico, Condroitinsolfato...ora interrotto...possono influire sugli esami? devo aspettare?
NB: In concomitanza degli inizi di questa patologia e a seguito di domande fattami da chi ha fatto eco ...mi sono ricordato che che avevo avuto proprio un trauma/contrasto durante la partita a calcetto che mi aveva dato un bel dolore proprio all'inguine sx che mi sono portato per alcuni giorni in cui avevo messo ghiaccio...ma che non avevo indagato in termini di grumi ecc...poi tra la'ltro ho portato sacchi di pellet da 30kg su in mansarda...

Grazie mille per ogni vs. consiglio
[#3]
Dr. Giovanni Beretta Andrologo, Urologo, Patologo della riproduzione, Sessuologo 54,7k 1,2k 1k
Non si pasticci e segua attentamente ora solo le indicazioni cliniche ricevute in diretta.

Giovanni Beretta M.D.
http://andrologiamedica.org/prenota-consulto-online/
https://centrodemetra.com/prenota-consulto-online/

[#4]
dopo
Utente
Utente
Ok grazie...volevo solo chiederle, visto che amo correre...alla luce dellla diagnosi sopra riportata oevvero:"struttura morfologica allungata disomogeneamente ipoecogena ,non comprimibile senza significativo segnale doppler contestuale, di circa 1.1cm cin estenzione logitudinale di circa 5cm, compatibile con alterazione trombotica di un piccolo vaso venoso (pudendo?).Pervi i grossi vasi inguinali in ambo i lati"
posso fare delle corsette di 5 o 10km a ritmo blando?
o solo camminate? oppure attendo gli esiti del ecodoppler venoso arti inferiori? e se questo fosse a posto posso riprendere con corse blande?

Ultima domanda posso continuare con l'integrazione per le articolazioni (condriotina/MSM/Gluco samina)?

Grazie mille
[#5]
Dr. Giovanni Beretta Andrologo, Urologo, Patologo della riproduzione, Sessuologo 54,7k 1,2k 1k
Non si pasticci, attenda ora l’esito dell’ecocolordoppler venoso degli arti inferiori e poi con il suo andrologo in diretta bene stabilire cosa fare.

Giovanni Beretta M.D.
http://andrologiamedica.org/prenota-consulto-online/
https://centrodemetra.com/prenota-consulto-online/

[#6]
dopo
Utente
Utente
ok grazie , ma a parte gli integratori che sospendo...anche per la corsa di 5 o 10km devo attendere l'eco venoso? Eventualmente camminate lunghe posso farle?

Grazie
[#7]
Dr. Giovanni Beretta Andrologo, Urologo, Patologo della riproduzione, Sessuologo 54,7k 1,2k 1k
Bene ora attendere l’esito dell’ecocolordoppler venoso degli arti inferiori

Giovanni Beretta M.D.
http://andrologiamedica.org/prenota-consulto-online/
https://centrodemetra.com/prenota-consulto-online/

[#8]
dopo
Utente
Utente
ho ritirato gli esami tutto ok...considerando il piccolo trombo superficiale all'inguine dovuto al calcetto...per il discorso venoso/trombi sono risultati nella norma esami relativi a:
PCR: 0.2
d-dimero 256 (range 0 - 500)
fibrinogeno : 3.88 ( 2.00 - 4.50)

spero tali esami possano essere rassicuranti nel non far pensare a problemi gravi di carattere generale...poi chiaramente attendo l'eco venosa..

grazie
[#9]
dopo
Utente
Utente
Salve volevo chiederle una cosa...visto che ho una leggera infiammazione emmorroidi (ogni tanto mi capita...) ed ora faccio Arixtra in punture....potrebbe avermi infiammato?
Posso eventualmente in concomitanza prendere anche tipo il venoruton o diosmina per sfiammare? Anche se premetto è una infiammazione molto blanda...sento un lieve pizzicore/bruciore in alcuni momenti ...grazie mille
[#10]
Dr. Giovanni Beretta Andrologo, Urologo, Patologo della riproduzione, Sessuologo 54,7k 1,2k 1k
Non si pasticci e , se dubbi, bene risentire in diretta sempre il suo specialista di riferimento.

Giovanni Beretta M.D.
http://andrologiamedica.org/prenota-consulto-online/
https://centrodemetra.com/prenota-consulto-online/

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio