Protesi peniena

Salve, sono un uomo di 46 anni, da circa 5 anni soffro di DE, dopo aver provato diverse soluzioni, (viagra, cialis, onde d'urto) il mio andrologo mi ha prospettato la soluzione con la protesi peniena tricomponente.
Documentandomi ho appreso che le dimensioni post intervento sono da considerare come quelle del mio pene flaccido tirato.
Qui il problema.
Quesito.
In erezione la lunghezza è di 14. 5 mentre quando è flaccido arriva anche a misurare 4 cm (sopratutto quando sto in tensione emotiva, come potrà esserlo per intervento) Mi chiedo visto le misure ridotte in stato flaccido e visto che in estensione non arriva neanche a 10 cm che misura devo aspettarmi post intervento.
?
Grazie per le Vs gentili risposte.
[#1]
Dr. Diego Pozza Andrologo, Endocrinologo, Chirurgo generale, Oncologo, Urologo 14,5k 420 2
Caro lettore

dopo l'inserimento delle protesi peniene il pene acquisisce la lunghezza che aveva, prima, in stato di trazione non di flaccidità
comunque anche in stato di trazione l'aspetto e la capacità sessuale persistono e questo pene di dimensioni comunque costantemente "massimali" consente una buona valutazione propri e delle partners
CORDIALI SALUTI

Dott. Diego Pozza
www.andrologia.lazio.it
www.studiomedicopozza.it
www.vasectomia.org

[#2]
Dr. Edoardo Pescatori Urologo, Andrologo 4,6k 107 13
Gentile lettore,
la lunghezza in trazione in flaccidità non tiene conto del turgore del glande che aggiunge lunghezza al pene con protesi attivata ed eccitazione in atto.
Cordialmente,

Dott. Edoardo Pescatori
Specialista in Urologia - Andrologo
www.andrologiapescatori.it

[#3]
dopo
Utente
Utente
Chiedo scusa, se non ho capito male, il mio pene post intervento sarà lungo quanto il mio pene flaccido tirato ossia circa 10 cm(o poco più) , contro i 14.5 che invece ora raggiungo con l erezione? La questione è che il mio pene specie in determinate circostanze (sforzi fisici o tensioni emotive) raggiunge dimensioni ridotte, appunto 4 cm. In queste circostanze il mio pene anche se tirato nn raggiunge i 10 cm. Quindi, chiedo scusa di nuovo per la domanda , ma realisticamente che misure(quantificate in cm) dovrò aspettarmi post intervento.
Grazie
[#4]
Dr. Diego Pozza Andrologo, Endocrinologo, Chirurgo generale, Oncologo, Urologo 14,5k 420 2
Caro lettore

non si fossilizzi sul problema delle dimensioni del suo pene dopo protesi peiniena
la lunghezza del suo pene anc he a riposo sarà sempre "massimale" come un pene in trazione o in eccitazione,
i cm in più che si guadagnano in erezione purtroppo lei non li avrà più ma in cambio avrà un pene capace di penetrare ed avere un rapporto senza particolari limiti temporali.
Pene non più lungo come prima ma capace di penetrare in qualsiasi circostanza qualsiasi partners disponibile o pene che nagari si potrebbe anche allungare di qualche cm ma incapacae di penetrare la propri partner?
con ccredo siano possibili dubbi in merito.
Proprio per venire incontro a questo problema che angustia i maschi in tutto il mondo la AMMS ha sviluppato un sistema protesico 700LGX che potrebbe esssere in grado di allungare progressivamente la sua asta
cordiali saluti

Dott. Diego Pozza
www.andrologia.lazio.it
www.studiomedicopozza.it
www.vasectomia.org

[#5]
dopo
Utente
Utente
La ringrazio per la gentile e pronta risposta.Indubbiamente a me preme risolvere il problema del DE, però sinceramente mi dispiacerebbe perdere non 1 ma 4.5cm in lunghezza.... Da quella che è la sua esperienza sono efficaci le protesi lgx per aumentare (nel mio caso mantenere) la lunghezza?
[#6]
Dr. Diego Pozza Andrologo, Endocrinologo, Chirurgo generale, Oncologo, Urologo 14,5k 420 2
Caro
lettore le LGX possono dare risuatati positivi
cordiali saluti

Dott. Diego Pozza
www.andrologia.lazio.it
www.studiomedicopozza.it
www.vasectomia.org

[#7]
Dr. Patrizio Vicini Urologo, Chirurgo plastico, Andrologo 1,4k 39 13
Caro lettore
La protesi peniena idraulica rappresenta il gold standard nel trattamento del deficit erettile non risponder ai farmaci.
Mi permetto solo di aggiungere che le protesi posso dare un lieve accorciamento penieno.
Studi recenti hanno dimostrato l' importanza di una precoce attivazione e ausilio di vacum in aggiunta nel post operatoria per ottimizzare il risultato.

Dott. Patrizio Vicini
www.patriziovicini.it
www.chirurgia-plasticaestetica.com
Roma

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio