Problema con la scopertura del glande post-circoncisione parziale

Salve.

7 giorni fa ho subito un intervento all'asta a causa di una fimosi che non mi permetteva di scoprire il glande in erezione, e quando scoperto da flaccido avveniva una sorta di soffocamento.

Sono stato operato di circoncisione parziale rimuovendo la parte del prepuzio in eccesso.

Il mio problema è che in tutti questi giorni non sono mai riuscito a scoprire il glande del tutto e quando ci provo questa operazione avviene con una grandissima lentezza ed un forte dolore.

Ogni volta che arrivo a scoprire quasi del tutto il glande mi rendo conto che fuoriescono piccole goccie di sangue dai punti, che poi si convertono in croste nei giorni successivi, ma soprattutto non riesco a tenere il glande scoperto a lungo, perché lo sento soffocare in quanto si forma una sorta di ciambella restringente come prima che subissi l'intervento.

È normale?

E poi volevo chiedere se è necessario comunque scoprire del tutto il glande in questa fase di cicatrizzazione oppure potrò farlo con più semplicità nelle prossime settimane?
[#1]
Dr. Pierluigi Izzo Andrologo, Sessuologo 28,8k 637 1
Caro Utente,é trascorso troppo poco tempo dall'intervento,per cui l'unico riferimento rimane il chirurgo operatore,cui la rimando.Cordialità.

Dr. Pierluigi Izzo
www.studiomedicoizzo.it
info@studiomedicoizzo.it

[#2]
dopo
Utente
Utente
Grazie per la risposta.
Sono passati 16 giorni dall'operazione e adesso va decisamente meglio. Sono caduti quasi tutti i punti.
Quando il pene è flaccido riesco a scoprire tranquillamente il glande. Il problema sorge in erezione, in quanto non riesco a scoprire il glande oltre un certo limite e ho paura che forzando rischi di causare una parafimosi.
Entro quanto tempo dovrebbe essersi sistemato tutto?
Devo preoccuparmi?

Contraccezione: quanto sei informato? Scoprilo con il nostro test