è possibile ritornare ad avere orgasmo dopo psicofarmaci?

Gentili Medici,
Vi chiedo questo consulto sperando di trovare un minimo di conforto.


Brevemente riassumo quanto mi è successo.


A seguito di un periodo difficile nel 2018 ho iniziato a soffrire di crisi di ansia e attacchi di panico che nel giro di poco mi hanno portato a una depressione reattiva, a causa della situazione pesante in cui vivevo.
Da sempre restio agli psicofarmaci, a causa dei loro effetti collaterali proprio sul sesso, poiché continuavo a stare malissimo, mi sono lasciato convincere ad assumere un antidepressivo, la paroxetina 40 mg.
Ho assunto questa dose per circa 3 mesi e da subito e da allora i miei problemi di ansia sono rimasti tali e quali seguendo il loro decorso naturale, ma in più praticamente sono diventato impotente.

Per me il sesso era l'unica cosa al mondo che continuava a darmi un minimo di piacere e mi è stata tolto.

Leggendo su Internet tra l'altro ho letto che a causa di psicofarmaci serotoninergici questa disfunzione potrebbe restare permanente e allora sono piombatilo nello sconforto più totale.
Ho solo 35 anni e non posso immaginare una vita senza sessualità, per me che il sesso è una delle cose più importanti e belle che ci siano al mondo.

C'è la possibilità che io riacquisti la piena funzionalità e provi di nuovo piacere?

Non riesco a raggiungere l'orgasmo, al mattino mi sveglio con delle erezioni, che non sono potenti come prima ma ci sono.

Sento il desiderio di avere rapporti, tuttavia non riesco a raggiungere l'orgasmo, nemmeno con la masturbazione.

Concludo dicendo che sotto consiglio medico ho scalato ed eliminato il farmaco da una settimana, ma purtroppo non vedo miglioramenti.


Riacquisterò la mia virilità?

Questa cosa mi uccide
Infine aggiungo che i problemi sul sesso non derivano da un mio stato ansioso o depressivo che adesso non ho più in quanto ho risolto la situazione che mi creava malessere.

il sesso per me è sempre stata una valvola di sfogo anche nei momenti più tristi perché mi faceva stare bene.
Inoltre ho un partner e la nostra vita sessuale è ormai annullata
[#1]
Dr. Diego Pozza Andrologo, Endocrinologo, Chirurgo generale, Oncologo, Urologo 14,4k 412 2
caro lettore
sarebbe il caso che lei si faccia analizzare da uno specialista andrologo per cercare di capire se, accanto alle problematiche sulla eiaculazione indotte dagli psicofarmaci possano esistere anche dei fattori vascolari (ecocolordoppler )o psico-emozionali (Rigiscan) che non le consentano di avere una fisiologica attività sessuale
cordiali saluti

Dott. Diego Pozza
www.andrologia.lazio.it
www.studiomedicopozza.it
www.vasectomia.org

[#2]
dopo
Utente
Utente
La ringrazio tantissimo, seguirò il suo consiglio e farò la visita.

Sondaggio su informazioni sulla salute, servizi online e Medicitalia.it Partecipa