x

x

Azoospermico o no?

Rapporti sessuali sicuri: 👉scegli il preservativo più adatto a te!

Salve.
Sono un ragazzo di 27 anni.
Qualche anno fa ho notato un cambiamento nel colore dello sperma: fino a qualche anno fa era biancastro, poi direttamente trasparente o giallastro color urina.
Cosi ho fatto uno spermiogramma ed il risultato é stato 0 spermatozoi.
Il mio urologo mi ha quindi fatto fare una biopsia testicolare per capire se potesse trattarsi di un problema ostruttivo, considerando che spesso quando ho un'eiaculazione, mi viene un'epididimite o una prostatite (che poi sfociano anche in cistiti).
La biopsia recita questo:

Testicolo destro: nel parenchima testicolare presenti 46 tubuli seminiferi senza significativi segni di ectasia e caratterizzati dalla presenza di cellule di sertoli, di cellule germinali in vari stadi di maturazione senza immagini riferibili a spermatozoi.
Stroma poco rappresentato e caratterizzato da strutture vasi e rare cellule di leydig.
valutazione della spermatogenesi secondo johnsen: 4 tubuli seminiferi con score 5, 24 con score 6 e 18 con score 7.
Score complessivo 6, 30 (tot tubuli contati 46).
No spermatozoi, pochi spermatidi (tra 5 -10).


Testicolo sinistro: parenchima testicolare con 64 tubuli seminiferi senza segni di ectasia e caratterizzati dalla presenza di cellule del sertoli, cellule germinali in vari stadi di maturazione senza spermatozoi.
Stroma poco rappresentata e costituita da alcune strutture vasi e rare cellule di leydig.
Valutazione spermatogenesi secondo johnsen: 5 tubuli seminiferi con score 5, 35 con score 6 e 24 con score 7.
Score tot 6, 29 (contati 64 tubuli).
No spermatozoi, pochi spermatidi (tra 5-10)

Il mio urologo mi ha detto in 4 parole che sono sterile, ma é davvero cosi?
O semplicemente c'é un problema di ostruzione?
[#1]
Dr. Diego Pozza Andrologo, Endocrinologo, Chirurgo generale, Oncologo, Urologo 15.2k 450 2
caro lettore
i suoi testicoli presentano una alterazione, arresto spermatidico che non consente pa produzioni di speramatozoi
una gravidanza è concretamente impossibile salvo la possibilità di trovare qualche spermatozoo con biopsie profonde per una ICSI
cordiali saluti

Dott. Diego Pozza
www.andrologia.lazio.it
www.studiomedicopozza.it
www.vasectomia.org

[#2]
dopo
Utente
Utente
Da circa 10 anni soffro di infezioni alle vie urinarie e spermatiche che mi hanno rovinato epididimi e tubi spermatici. Si sono ingrossati e sono diventati piu duri, ma aldilà della forma il problema più grande é che mi fanno sempre male. Lo stesso urologo mi ha proposto di fare un intervento per asportarli (epididimi e tubi spermatici). Mi chiedo, si possono eliminare tali strutture senza dover rimuovere anche i testicoli? Ho letto che in questi casi si può creare lo spermatocele? Nel mio caso, non avendo spermatozoi ma spermatidi, potrebbe crearsi comunque in seguito all'intervento di asportazione degli epididimi e tubi spermatici?
[#3]
Dr. Edoardo Pescatori Urologo, Andrologo 4.8k 108 13
Gentile lettore,
in presenza di azoospermia allo spermiogramma c'è un iter ben definito da seguire:
-esami ormonali (innanzitutto LH, FSH, Testosterone totale;
-ecografia scrotale;
-test genetici: carotino e ricerca di microdelezioni di cromosoma Y.
Alla successiva rivalutazione andrologica si capisce se si può identificare un a causa e si decide come procedere.
Agire al di fuori di questo percorso espone a possibili "cantonate".

Cordialmente,

Dott. Edoardo Pescatori
Specialista in Urologia - Andrologo
www.andrologiapescatori.it

[#4]
dopo
Utente
Utente
Tsh 1.1500 mUI/L

FSH 9.1 UI/L

LH 9.9 UI/L

Prolattina 10.1 g/L

Testosterone 4.56 g/L

Ecografia:
Vescica distesa senza neoformazioni della parete ne calcoli,

Prostata di normale volume e morfologia, simmetrica, senza sviluppo di lobo medio aggettante in vescica. Lievemente disomogenea la struttura ghiandolare.

Testicoli in sede, il destro di dimensioni ridotte, struttura regolare. Presenza di piccola cisti dell epididimo di 6mm tra testa e corpo dell epididimo. Diametri a destra 37x14mm, a sinistra 44x19.5mm. Modesto aumento volumentrico della coda dell'epididimo a sinistra. Presenza a sinistra di marcato varicocele con alcune varici con fini echi interni e pareti ispessite, scarsamente comprimibili, senza segnale vascolare al color doppler in condizioni basali ne durante manovra di valsalva, sospette per parziale trombosi venosa del plesso pampiforme.
[#5]
Dr. Diego Pozza Andrologo, Endocrinologo, Chirurgo generale, Oncologo, Urologo 15.2k 450 2
caro lettore
la presenza del varicocele dovrebbe spingere a rivalutare il suo liquido seminale al fine di capire se ci possano essere indicazioni alla correzione del varicocele stesso
cordiali saluti

Dott. Diego Pozza
www.andrologia.lazio.it
www.studiomedicopozza.it
www.vasectomia.org