Utente 456XXX
Salve dottori qualcuno mi può aiutare per un mio problema che mi sta facendo vivere male.....Ho il terrore appena vedo un ape una vespa che mi possa pungere e farmi venire un shok anafilatico.....stamane mi è caduta una sul piede avevo la scarpa e subito ho avuto la paura di essere punto..la mie domande sono
1 possibile che se vengo punto nn me ne accorgo? Nn sono mai stato punto e nn so se possa essere allergico...che test dovrei svolgere per capire se potrei avere questa reazione...sono allergico alla stagione estiva nn so se possa esserci qualche correlazione....qualcuno mi aiuti

[#1] dopo  
Dr. Guido Guasti

24% attività
20% attualità
12% socialità
REGGIO EMILIA (RE)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2017
Buongiorno.
Il dolore da puntura di vespa è tale che è IMPOSSIBILE non accorgersene.
Riporto:
Il test allergico è il primo passo per affrontare un'allergia al veleno di insetti.
Solitamente il medico accerta quali sintomi si sono manifestati e in quale intensità.
Dopo l'anamnesi vengono eseguiti ulteriori accertamenti
-Test cutaneo (prick test): alcune gocce di soluzione di veleno di insetti vengono applicate sulla pelle quindi si punge la cute più superficiale. 
-Test cutaneo (test intradermico): una piccola quantità di veleno di insetti viene iniettata nella cute. 
-Test ematico: è un esame in cui si analizza il sangue per individuare la presenza di anticorpi specifici delle allergie.
Il test allergico al veleno di insetti rappresenta è importante per potere reagire in modo corretto a una nuova puntura. In caso di allergia, il medico curante prescrive di norma un kit d'emergenza, che i soggetti allergici devono portare sempre con sé, soprattutto nei rischiosi mesi estivi. In presenza di reazioni allergiche gravi solo l'adrenalina è in grado di salvare la vita del paziente.
Dr. GUIDO GUASTI

[#2] dopo  
Utente 456XXX

La ringrazio quindi anche se nn sono stato mai punto dovrei richiede questi test ....Ho sentito parlare che chi viene punto la prima volta nn ha rischio di Schok e realmente cosi?

[#3] dopo  
Dr. Guido Guasti

24% attività
20% attualità
12% socialità
REGGIO EMILIA (RE)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2017
A mio avviso NON DEVE RICHIEDERE il test, lo può fare se ritiene opportuno farlo, è diverso. Se pensa a quante cause di allergia acuta, compreso lo shock anafilattico, ci possono essere dovrebbe effettuare test per migliaia di sostanze. L'indicazione a farlo è se ci si ritiene soggetti a rischio e questo vale per ogni test e/o indagine diagnostica.

In effetti è così, il primo contatto sensibilizza (attiva la reazione del sistema immunitario) il secondo scatena la reazione allergica (liberazione di anticorpi contro la sostanza e istamina che determina i sintomi dell'allergia - gonfiore, rossore, caduta della pressione, ecc)
Dr. GUIDO GUASTI

[#4] dopo  
Utente 456XXX

Grazie mille quindi questa mia fobia deve essere solo piu controllata.... nn ho capito xro se ce una correlazione con la rinite allergica stagionale

[#5] dopo  
Dr. Guido Guasti

24% attività
20% attualità
12% socialità
REGGIO EMILIA (RE)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2017
No. Nessuna correlazione. La rinite allergica è una risposta anomala dell’organismo a sostanze (pollini) presenti nell’aria. Altre allergie si possono scatenare verso altre sostanze (alimenti, inquinamento ambientale, ecc) indipendentemente dall’essere sensibili al veleno degli insetti.
Dr. GUIDO GUASTI

[#6] dopo  
Utente 456XXX

Grazie dottore e stato chiarissimo un ultima cosa in poche parole questa mia fobia e solo un Po eccessiva ???

[#7] dopo  
Dr. Guido Guasti

24% attività
20% attualità
12% socialità
REGGIO EMILIA (RE)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2017
Si. Forse un po’. È chiaro che ognuno ha le sue. Non è l’unico. Stia tranquillo.
Dr. GUIDO GUASTI

[#8] dopo  
Utente 456XXX

Dottore io ho specie al mare dove ho di più questa fobia...sempre con me una pillola di bentelan da 1mg ......serve a poco questa cosa?

[#9] dopo  
Dr. Guido Guasti

24% attività
20% attualità
12% socialità
REGGIO EMILIA (RE)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2017
Non serve. Ma se la fa stare più tranquillo la porti con se. Va presa subito dopo un evento allergico. Si goda l’estate
Dr. GUIDO GUASTI

[#10] dopo  
Utente 456XXX

Dottore mi scusi se la ricontatto siccome dovrei partire per le vacanze e ho la solita fobia quella di essere punto al mare da qualche insetto....il bentelan basta ???oppure anche qualche antistaminico

[#11] dopo  
Dr. Guido Guasti

24% attività
20% attualità
12% socialità
REGGIO EMILIA (RE)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2017
Il cortisone, che è solito portare con se, può bastare.
Il cortisone oltre che antinfiammatorio è anche utile come antistaminico.
Nell’immediato di una crisi acuta la prima indicazione è lo steroide.
Stia bene
Dr. GUIDO GUASTI

[#12] dopo  
Utente 456XXX

La ringrazio quindi basta questo per stare relativamente tranquillo

[#13] dopo  
Dr. Guido Guasti

24% attività
20% attualità
12% socialità
REGGIO EMILIA (RE)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2017
E' sufficiente
Dr. GUIDO GUASTI

[#14] dopo  
Utente 456XXX

Salve dottore volevo chiederle una cosa..da luglio sul mio dito indice al mattino mi trovai tipo come un morso di zanzara dava prurito con un piccolo puntino..dopo qualche giorno di pomata diciamo la punta scomparve.....Ma da allora continua a pungermi al tatto..Ci sono qualche piccolo puntino ma nn è molto gonfio....il fastidio è solo questo senso di puntura.l ho fatto vedere al mio medico e mi ha detto probabile una micosi .....lunedì ho deciso di andare dal dermatologo....la cosa che mi preoccupa ho sentito che qualche morso di ragno può anche dopo due mesi portare qualche conseguenza seria.... Nn ho nessun sintomo febbre ho malessere oltre

[#15] dopo  
Dr. Guido Guasti

24% attività
20% attualità
12% socialità
REGGIO EMILIA (RE)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2017
Buonasera.
Non sono molto ferrato in materia ma non credo che i ragni presenti in Italia diano problemi seri a parte il ragno violino.
Comunque anche in questo caso i sintomi si manifestano nel giro di pochi giorni.
Condivido l’idea di affidarsi ad un dermatologo.
Dr. GUIDO GUASTI