Utente 226XXX
Buonasera Egregi Dottori, tra una decina di giorni dovrò dare una risonanza magnetica con mezzo di contrasto per la quarta volta a distanza di anni per microadenoma all'ipofisi secernente prolattina.
Pur avendola fatta già altre volte, ogni volta che devo fare la RM col contrasto ho sempre molta paura in quanto sono un soggetto molto ansioso.
Ho letto sul web che il mezzo di contrasto è molto pericoloso, sia per shock anafilattico, sia perché può portare all'arresto cardiaco improvviso, ho letto anche della morte di alcune persone dopo somministrazione di gadiolino.
Ora mi chiedo..avendo eseguito tale esame gia altre volte è possibile che possano succedere tali cose? È possibile che io possa sentirmi male a causa del mezzo di contrasto e addirittura rischiare un arresto cardiaco?
Come mai succedono tali cose?
Vi ringrazio in anticipo per la disponibilità e pazienza.
Cordiali saluti.

[#1] dopo  
Dr. Guido Guasti

24% attività
16% attualità
12% socialità
REGGIO EMILIA (RE)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2017
Buonasera
innanzitutto il consiglio che do sempre è di confrontarsi con i professionisti e di non navigare a caso in internet.
Venendo alle sue paure, è chiaro che se fino ad ora non ha avuto problemi col mdc (Gadolinio) ritengo che anche stavolta continuerà a non avere problemi di sorta.
Però, c'è un però, ossia ad una sostanza si può sempre diventare allergici all'improvviso e anche a quelle sostanze di cui si fa uso quotidiano.
Tutto ciò riguarda anche la vita di ogni giorno, dagli alimenti, al lattice, alle bevande, al sapone, shampoo, bagnoschiuma, detersivi, colorante per capelli e così via.
Come vede c'è più possibilità di morire di allergia durante il quotidiano che non per un esame diagnostico.
La cosa che di solito rassicura è che l'ospedale, se dovesse verificarsi una reazione allergica, è il posto più sicuro per essere assistiti prontamente e per tempo. A casa le conseguenze possono essere più gravi, naturalmente per una questione di tempo.
Poi, se naviga, e digita le parole corrette, le usciranno altri milioni di dati relativi alla tossicità da Gadolinio, ma quello che non leggerà sono la descrizione delle condizioni di base del paziente che è rimasto vittima della complicanza.
Per tornare a noi quindi affronti serenamente la RMN e senza andare a cercare problemi che non riguardano la sua condizione (è molto giovane e sana, da quanto leggo!).
La saluto
Dr. GUIDO GUASTI