Utente 460XXX
Nel 2005 iniziai una terapia ortodontica per riportare un canino incluso in arcata . Seconda classe e morso profondo. La terapia si conclude nel 2010 positivamente . A causa dell' apertura di alcuni diastemi e all'inclinazione in avanti degli incisivi superiori causati dal non aver portato la contenzione superiore assiduamente, due anni dopo mi viene ristretto l'arco vestibolare col compito di retrarre gli incisivi e di cercare di chiudere alcuni spazi(per quanto possibile). Dopo alcuni giorni noto che non riesco più a posizionare la lingua come in precedenza (come se la lingua non avesse più lo spazio sufficiente), quando pronuncio le effe il labbro superiore va a contatto con quello inferiore producendo una fastidiosa vibrazione (come se i denti che prima "frizionavano l'aria" non riuscissero ti più a bloccarla). Ho problemi con la v, con la s. La sensazione generale, per descriverla papale papale, e' che l'attuale conformazione assunta ora dai miei denti non sia adeguata e che ci sia poco spazio per la lingua, nonostante abbia oggettivamente un palato non stretto. E' possibile questo ? Lo chiedo perché, nonostante varie sedute logopediche non ho risolto niente, e prima di quelli spostamenti non avevo problemi .

[#1] dopo  
Dr. Gaetano Moccia

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
20% attualità
12% socialità
AFRAGOLA (NA)
VAIRANO PATENORA (CE)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
"A causa dell' apertura di alcuni diastemi e all'inclinazione in avanti degli incisivi superiori causati dal non aver portato la contenzione superiore assiduamente, due anni dopo mi viene ristretto l'arco vestibolare col compito di retrarre gli incisivi e di cercare di chiudere alcuni spazi(per quanto possibile)."
E' probabile che lei presenti una "deglutizione atipica".
E' necessario un esame ispettivo e funzionale delle modalita' deglutitorie.
Saluti
Dr. Gaetano Moccia
Specialista in Audiologia e Foniatria