Utente 483XXX
Buongiorno Dottori
Sono un ragazzo di 29 anni, il mio problema di acufeni é iniziato 30 novembre cioé 4 mesi fà,una sera mentre tornavo a casa sono iniziati in maniera leggera per poi peggiorare e non sono andati piu via; siccome ero pieno di cerume pensavo che era quello la causa ma quando ho fatto lo svuotamento dall' otorino li sentivo piu forti sopratutto sull' orecchio destro come se ci fosse anche un rumore di phon asciugacapelli di sottofondo. L' acufene non é accompagnato ne da nausea ne da vertigini (qualche giramento di testa solo quando ho fatto la risonanza per il forte rumore), sono stato in cura presso un otorino di un grosso ospedale facendo l' esame audiometrico tonale risultava un calo dell' udito sulle frequenze alte 30-40 mentre per l' impedenzometria c era un calo che poi si é ristabilito con una cura a base di nicetile e stugeron forte che ha tamponato per un pò il problema e mi faceva dormire un pò la notte ;(Gli acufeni non sono passati e inoltre ero fortemente sensibile ai rumori forti-acuti come lo sbattere dei piatti).MI sono anche sottoposto a una RMN cervello e tronco encefalico senza Mdc incluso distretto vascolare intracranico e microcircolazione ma non risultava niente. Succesivamente ho provato la terapia del suono con le cuffiete ma non serviva a niente e mi ha anche un pò peggiorato la situazione; infine sono andato da un' altro otorino uno che é molto conosciuto nel suo campo il quale mi ha dato da fare la terapia del suono senza cuffie e acuval audio la sera 20 giorni si e 20 giorni no. Ultimamente la terapia del suono non la riesco piu' a sopportare e sembra che mi peggiora l' acufene e anche quest' ultimo sembra aumentato infatti la sera diventa piu' forte sopratutto il rumore phon .Questi ultimi giorni ho rifatto a distanza di un mese l' esame audiometrico e risulta uguale, ho fatto anche gli evocati acustici (DOLOROSI PER 'L' UDITO) e risulta soltanto che cé una lieve anticipazione della 5° onda a sinistra. Questi ultimi giorni per conto di un neurologo che mi segue mi sono sottoposto a una ANGIO RMN encefalo e fossa cranica posteriore con contrasto e risulta che un ansa vascolare a stretto raggio di curvatura di entrambe le arterie uditive poggia sugli elementi del pacchetto stato-acustico forse é questo che determina l' acufene? Premetto che in passato gli acufeni li ho avuti ma solo 5 volte in tutto; 3 volte che sono durati poche ore e sono andati via con le gocce di cerulisina penso forse per via del cerume,e le ultime due volte sono durati fino a sera ma poi sono scomparsi.
Può essere anche il forte stress a aumentare questa cosa? E per l' esame degli evocati acustici quella lieve anomalia della 5° onda può essere una lesione del nervo acustico?

Grazie per l' attenzione.

[#1] dopo  
Dr. Gaetano Moccia

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
20% attualità
12% socialità
AFRAGOLA (NA)
VAIRANO PATENORA (CE)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
"ansa vascolare a stretto raggio di curvatura di entrambe le arterie uditive poggia sugli elementi del pacchetto stato-acustico " sembra , da quanto dice , che possa giocare un ruolo nella genesi dell'acufene.
Comunque si rivolga al centro acufeni del prof. Cianfrone dell'universita' di Roma .
Saluti
Dr. Gaetano Moccia
Specialista in Audiologia e Foniatria

[#2] dopo  
Utente 483XXX

Buongiorno Dottr. Moccia già mi sono rivolto al Prof. Cianfrone che mi ha consigliato la terapia del suono, acuval audio la sera e le sedute osteopatiche, che mi hanno fatto scoprire che dipende in parte anche dalla mascella attraverso alcune sedute, cmq il prof quando mi visitò ancora non avevo fatto la Rmn circolo cerebrale e mi disse che l' acufene era un sintomo dovuto al calo dell' udito, dovrò fare una nuova visita per aggiornarlo.
La ringrazzio del consulto.
Saluti.

[#3] dopo  
Dr. Gaetano Moccia

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
20% attualità
12% socialità
AFRAGOLA (NA)
VAIRANO PATENORA (CE)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2008
Bene , e' in ottime mai.
Saluti
Dr. Gaetano Moccia
Specialista in Audiologia e Foniatria