Utente
gentili Dottori, mio padre ha praticato visita cardiologica ecg ecocolordoppler anni 72, monorene congenito, lieve insufficienza renale, moderato BPCO, ipertensione arteriosa in trattamento P/A 12O/80 EOC:TONI PURI, SOFFIO SISTOLICO 4/6 LEVINE SUL FOCOLAIO AORTICO E AL MESOCARDIO, 3/6 LEVINE ALL'APICE E SUL FOCOLAIO MITRALICO EOT:MV ASPRO DIFFUCO ECG:RS CONDOTTA A FC DI 720 BMP:NORMALE LA CONDUZIONE AV, NEI LIMITI LA RIPOLARIZZAZIONE VENTRICOLARE ECOCARDIOGRAMMA 2D COLOR DOPPLER:VENTRICOLO SINISTRO DI NORMALI DIMENSIONI ENDOCAVITARIE E SPESSO CAVITARI (SIV 12MM, VSTD 55MM, PP 9MM, SV 44, 6 ML/M2, CO=3, 31ML/MIN) CONSERVATA LA FUNZIONE SISTOLICA GLOBALE E LA SEGMENTARIA.

VALVOLA MITRALE CON EMIANULUS SCLEROTICO, LEMBO ANTERIORE SEGMENTO A2 RIDONDANTE, APPARATO SOTTOVALVOLARE MITRALICO CON MULTIPLE CORDE RIDONDANTI.

EVIDENZA DI INSUFFICIENZA MITRALICA VEROSIMILMENTE ORGANICA CON 2 JET DI RIGURGITO DI CUI UNO CENTRALE TRA A2 EP2 ED UNO MEDIALE TRA A3 E P3, DI GRADO MODERATO SEVERO (3-4+/4) CON MINIMO RESERVE FLOW IN VENA POLMONARE.

VALVOLA AORTICA MARCATAMENTE CALCIFICATA CON MACROCALFICAZIONI NODULARI ALLE COMMISSURE E CALFICAZIONE DELLA CUSPIDE CORONARICA DESTRA CHE APPARE IMMOBILE.

STENOINSUFFICIENZA AORTICA DI GRADO SEVERO CON MASSIMA INSUFFICIENZA E SEVERA STENOSI (PHT=220 MCSEC, GRADIENTE MEDIO =42MMHG, V MAX =4.5M/SEC).

PRESENZA DI REVERSE FLOW IN AORTA ASCENDENTE, ARCO E NEL PRIMO TRATTO DELL'AORTA DISCENDENTE TORACICA.

SENI DI VALSAVA AORTA ASCENDENTE ECTASICI (39 MM-40 MM) SEZIONI ESTRE NORMALI, PERICARDIO NORMALE, VCI DI NORMALI DIMENSIONI E CON CONSERVATA ESCURSIONE RESPIRATORIA.

IT DI GRADO ALMENO LIEVE MODERATO DA CUI SI STIMA UNA PAPS DI CIRCA 50 MMHG PRATICARE ECOCARDIOGRAMMA TRANSESOFAGEO.


abbiamo consultato un cardiologo interventista che ci ha detto che al 90% non si possono praticare interventi mininvasivi come la tavi perche' appaiono compromesse in modo severo sia la valvola aortica e mitralica.


le mie domande sono:1) in attesa di un ecocardiogramma transesofageo, sono da escludere interventi come la tavi?

2) mio padre ha un solo rene ma la funzionalita' renale, a detta del nefrologo, e' nella norma per età.
ai fini dei rischi dell'intervento conta di piu' il fatto che la funzionalita' renale e' nella norma o il fatto che ha un solo rene?

3) Con la bpco (spirometria nella norma e saturazione al 98%) l'intubazione e' problematica?

4) infine, casi come quello di mio padre sono rari o nella vostra pratica clinica se ne vedono molti?


grazie

[#1]  
Dr. Luigi Marino

20% attività
16% attualità
0% socialità
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 36
Iscritto dal 2008
1) in attesa di un ecocardiogramma transesofageo, sono da escludere interventi come la tavi?

--> intanto il transesofageo in questi casi non è necessario

2) mio padre ha un solo rene ma la funzionalita' renale, a detta del nefrologo, e' nella norma per età.
ai fini dei rischi dell'intervento conta di piu' il fatto che la funzionalita' renale e' nella norma o il fatto che ha un solo rene?

--> conta la funzionalità renale

3) Con la bpco (spirometria nella norma e saturazione al 98%) l'intubazione e' problematica?

--> una buona percentuale di pazienti è affetto da BPCO, la visita anestesiologica preoperatoria è importante per la vautazione del rischio

4) infine, casi come quello di mio padre sono rari o nella vostra pratica clinica se ne vedono molti?

--> non sono rari
Dr. Luigi Marino

[#2] dopo  
Utente
dottore la ringrazio della risposta,volevo chiedere una cosa:nel caso l'anestesista dia parere negativo,un intervento percutaneo lo vede possibile?grazie