Utente 311XXX
Buongiorno gentili dottori,
vi scrivo in quanto avverto fitte saltuariamente al petto e sotto l'ascella sinistra.
questo capita da qualche mese, da quando ho cominciato ad andare in palestra.
prima di iscrivermi ho effettuato la visita medica sportiva non agonistica con ecg
e sono risultato a posto. gli ematochimici sono a posto poiché sono donatore avis
e quindi sempre controllato.
il dolore si intensifica talvolta anche alla spalla sinistra o sotto il pettorale sinistro.
in palestra eseguo esercizi per tutti i gruppi muscolari. in particolare faccio anche attività aerobica (corsa). il problema si è intensificato dopo aver provato il test di conconi (FC: ~200 bpm).
mi potete aiutare? sono abbastanza preoccupato.
grazie.

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Raggiungere i 200 bpm non è esente da rischi
I dati che lei riporta peraltro non destano alcuna preoccupazione
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#2] dopo  
Utente 311XXX

Grazie per la risposta Dottore.
Io sapevo che la FC max si calcola 220 - età, quindi nel mio caso 220-19=201.
È corretto o è solo una misura empirica?
Sapendo che i sintomi di infarto si irradiano anche alla spalla e comunque al lato sinistro del corpo la mia paura si rivolgeva a quello.

[#3] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Lei porta i giri della sua auto a 6000 ??
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#4] dopo  
Utente 311XXX

No, effettivamente no. Secondo lei quindi qual è la FC massima che si può raggiungere senza rischi?

[#5] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Le domanda la faccio io.....che necessita ha di portare su la frequenza?
Ha mai visto un cane od un gatto che fa sport?
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#6] dopo  
Utente 311XXX

Nella visita medico-sportiva effettuata prima dell'iscrizione, mi è stato fatto l'ecg, come detto più sopra. Sul referto era indicata bradicardia - che comunque per uno sportivo dovrebbe essere una buona cosa; portare su la frequenza a bpm "normali" stabili (65-70 al minuto) potrebbe essere una cosa fattibile?

[#7] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
ma certamente...
Ma lei si fissa sui numeri. FAccia attivita' fisica come le piace...non per raggiungere un punteggio di frequenza..siete tutti fissati sulla frequenza santo cielo
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#8] dopo  
Utente 311XXX

Era una curiosità "scientifica", quando corro non vado mai a controllare la frequenza perché non mi interessa, corro alla velocità alla quale mi sento bene. L'ho controllata solo in occasione di quel test e solo perché è proprio sulla frequenza che il test si basa.

[#9] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
e' esattamente cio' che deve fare. FAccia l'attivita' fisica che crede. Quando si sente stanco smetta.
E' semplice.
Arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza