Utente 392XXX
Salve dottori.la mia preoccupazione deriva da sintomi che ho da alcuni mesi,soprattutto gli ultimi 2-3.in particolare noto che i miei battiti sono accelerati,a volte anche a riposo,ma soprattutto appena faccio il minimo movimento o sforzo,come anche alzarmi e camminare o peggio fare una salita o le scale di casa.sento proprio il cuore battere forte e con una frequenza elevata recuperando dopo un bel pò,cosi come mi capita anche diverso tempo dopo i pasti.per ultimo altra cosa che mi fa preocvupare è che notte non riesco a dormire sul lato sinistro perchè ho sensazione che manchi il respiro e avverto il battito.la cosa mi fa stare molto preoccupato,nonostante a maggio abbia eseguito visita cardiologica con eco nella norma cosi come rx torace a giugno ed ecg in pronto soccorso neanche un mese fa per una piccola colica mentre il mio ultimo ecg da sforzo risale allo scorso anno e pure quello negativo.inoltre per controllo di routine a giugno ho fatto anche esami del sangue e ormoni tiroidei ed emocromo erano nella norma.il moo dottore dice solo che devo stare tranquillo e che è ansia principalmente e anche un po di gonfiore addominale che esacerba tutto.è vero che purtroppo lavoro molto al pc e la mia vita è sedentaria da un po di tempo ma può questo provocare tali sintomi al minimo movimento.grazie per lo spazio concessomi.

Cordialitá

[#1] dopo  
Dr. Mariano Rillo

48% attività
8% attualità
20% socialità
TARANTO (TA)
SAN GIORGIO DEL SANNIO (BN)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2012
Guardi, vista la negatività degli esami cardiologici, posso dirle che il cuore non è responsabile dei suoi sintomi. L'ansia li giustifica, ma su cause extracardiache non mi esprimo non essendo di interesse della mia branca.
Saluti
Dr. Mariano Rillo
Specialista in Cardiologia con Perf. in Aritmologia
Clinica e Elettrofisiologia Interventistica

[#2] dopo  
Utente 392XXX

Quindi ritiene che non servano altri accertamenti da quel punto di vista giusto?per quanto riguarda la vita sedentaria puo incidere o puo esistere ansia anche nel fare sforzi.grazie ancora.

Cordialità

[#3] dopo  
Dr. Mariano Rillo

48% attività
8% attualità
20% socialità
TARANTO (TA)
SAN GIORGIO DEL SANNIO (BN)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2012
Legga le mie parole....le ho detto che il cuore non ne è responsabile e non mi esprimo su cause che non sono imputabili al cuore perchè non di mia pertinenza....
Dr. Mariano Rillo
Specialista in Cardiologia con Perf. in Aritmologia
Clinica e Elettrofisiologia Interventistica