Sport e miocardite

Buongiorno, ho 44 anni e sono maestro di sci, faccio diversi altri sport. Il 6/12 sono stato ricoverato in unità coronarica per una peri-miocardite virale. Troponina a 5 e PCR alta. Dopo qualche giorni sono stato dimesso (6 gg) con ac acetilasalicilico 500X3 gastroprotezione e ramipril 1,25.
L'eco ha evidenziato un piccolo scollamento e una ipomotilità a livello della base del ventricolo sx che però dopo un mese era già migliorata.
Ho fatto un test da sforzo il 20/2 risultato positivo (Ottima la capacità funzionale del soggetto in esame) , ma il medico che mi ha in cura mi ha impedito sia il ritorno allo sci che agli altri sport.
Non capisco quali siano i tempi di "sicurezza" per la ripresa delle attività ed effettivamente quale tipo di attività fisica posso fare. Grazie.
[#1]
Dr. Maurizio Cecchini Cardiologo 75,9k 2,8k 2
Se l'ecografia risulta normale, l' holter cardiaco e la prova da sforzo fosse normale dopo circa tre mesi puo riprendere l'attivita' fisica.
Ovviamente tuti gli indici di flogosi debbono risultarte normali (ves, fibrinogeno conta dei bianchi, etc..)
La cosa importante sarebbe valutare il dosaggio degli anticorpi antivirus all'ingresso e la loro variazione nelle settimane, per essere certi che la infezione virale sia scomparsa.

Arrivederci

cecchini

Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#2]
dopo
Utente
Utente
La ringrazio per la velocità nella risposta... Uno dei dubbi però è la relazione tra il freddo tipico della mia attività (Sci) e il freddo combinato al rischio di colpi nell'attività amatoriale agonistica (Hockey su ghiaccio).

Per quanto riguarda i virus, fondamentalmente i dosaggi erano già nulli in fase di dimissione o perlomeno non abbiamo mai capito quale virus in particolare potesse essere il responsabile. La PCR è completamente spenta da almeno un mese e l'emocromo è perfetto.

Ritiene necessario anche un holter cardiaco?
Grazie.
[#3]
Dr. Maurizio Cecchini Cardiologo 75,9k 2,8k 2
sia un holter che uno sforzo.
Molto dipende anche dalle misure del ventricolo sinistro in diastole e sistole e l'assenza di versamento pericardico.
Lei non ha avuto un'appendicite, ma un amalattia molto seria, sia in fase acuto che dopo la fase acuta.

Quindi lei ha eseguito gli anticorpi anti echo, cokackie, para ingluenza, influenzali, ciitomegalovirus?
E li ha controllati ogni 15 giorni?

Cordailita'

cecchini
[#4]
dopo
Utente
Utente
Grazie dottore, stando bene, tendo a sottovalutare l'accaduto e, nonostante l'età, vivendo di sport l'inerzia è durissima.

Sforzo già fatto e perfetto. L'holter non l'ho fatto.

Le misure sembravano rispettate, un piccolo versamento era presente, ma era in fase di riassorbimento.

Gli anticorpi dopo i dosaggi in ospedale non li ho più rifatti.

Grazie.
[#5]
Dr. Maurizio Cecchini Cardiologo 75,9k 2,8k 2
Bene
Esegua un holter per esckludere aritmie e ripeta il dosaggio del titolo anticorpale, in modo da confermare la remissione della malattia virale.
Nel primo anno esegua un ecocolordoppler ogni 4 mesi per escludere forme dialtative post miocarditiche

Arrivederci

cecchini
[#6]
dopo
Utente
Utente
Buongiorno dottore,
in realtà ho fatto una risonanza con mezzo di contrasto ed era perfetta...
Io ripartirei con l'attività... lei che dice?
Grazie.
[#7]
Dr. Maurizio Cecchini Cardiologo 75,9k 2,8k 2
Loo chieda a chi le ha fatto la risonanza
Io l' esame non l ho visto, e chi le ha detto che é perfetto le scriva l idoneità allo sport

Saluti

Ansia: sai riconoscerla? Scoprilo con il nostro test