Utente 186XXX
Egr. Prof. Cecchini,

indirizzo a Lei il consulto dato che mi ha risposto in data 13 c.m. e mi ha confermato su indicazione del medico di medicina generale che l' ace inibitore (Quinapril-Lisinopril) può andare bene per un rigurgito aortico di grado moderato a seguito di cardiopatia reumatica. Poi ne parlo con il cardiologo di famiglia. Ad oggi sono in cura con Cardicor da 2,5 mg.
Vorrei avere un indicazione da Lei se possibile:
ho la febbre da sabato 25 e ho preso tre Tachipirinaflu da 500 mg ma ad oggi l'influenza è ancora presente. Ho contattato questa mattina il medico di base è mi ha consigliato per telefono senza visita di assumere il Cefixoral 400 mg. Il mio cardiologo è allo studio tra due giorni, è non ho modo di andare in visita da Lui.
Volevo chiederLe gentilmente se secondo Lei, dato che sono affetto da valvulopatia, è il caso di prendere l' antibiotico e se il Cefixoral va bene o è il caso di assumere l' amoxicillina (Augmentin).

In attesa di un Suo riscontro, La ringrazio e la saluto cordialmente.

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Se ha influenza (se di influenza si tratta...) gli antibiotici non servono a niente.
Beva molto, assuma paracetamolo se strettamente necessario, ed aspetti che passi da sola.

Arrivederci

cecchini
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#2] dopo  
Utente 186XXX

Egr. Prof. Cecchini,

La ringrazio per la risposta tempestiva e per l'indicazione.
Per ora da due giorni ho solo febbre che oscilla tra 37.5 e 39 la sera. Ho preso tre Tachipipiraflu (Paracetamolo+vitamina C) al giorno da 500mg .
Credevo che essendo cardiopatico per non rischiare serviva l'antibiotico, forse il medico me lo ha prescritto per non sicurezza data la valvulopatia aortica cui sono affetto.
Va bene, per ora non prendo nulla e spero che tutto passi, del resto è un influenza, ma data la febbre reumatica di molti anni fa c'è sempre un po' di preoccupazione.
Un ultima domanda:
l'otorino dove sono stato in visita per un otite, mi ha consigliato un immunostimolante, il Pidotimod.
Lei cosa ne pensa ?

Cordiali saluti

[#3] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Non lo conosco ma gli immunistimolanti mi hai sempre lasciato perplesso
Chieda a chi ne sa più di me.

Arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#4] dopo  
Utente 186XXX

Va bene, poi ne parlo anche con il cardiologo e sento un altro parere di un otorino semmai in merito agli immunostimolanti.
Mi è stato prescritto perché sono soggetto a faringiti-tonsilliti.
Il medico di base ha detto che un buon prodotto è il Bronchomunal.

Cordiali saluti

[#5] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Quando parlavo di chi ne sa più di me prlavo di un immunologo o ematologo.<br />
Se ha una banale influenza essendo questa virale NON ha bisogno di antibiotici. Se ha tonsille rosse con placche , che il suo medico può certamente vedere, allora NON ha L influenza ma una faringite batterica ed allora L antibiotico occorre.<br />
Se lei parla di influenza NON occorre<br />
<br />
Spero di essere stato chiaro
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#6] dopo  
Utente 186XXX

Va bene, si è stato molto chiaro e disponibile.
Allora per l'immunostimolante consulto un immunologo, vedo cosa ne pensa e se è utile.
Si, una volta ho avuto una faringite con placche e gola arrosata e mi è stato prescritto l'azitromicina (Zitromax), per ora ho solo febbre dove la causa è sicuramente virale e passerà senza antibiotici che in questo caso possono indolire ulteriormente il sistema immunitario e creare il fenomeno dell' antibiotico resistenza.

Cordiali saluti e buon lavoro

[#7] dopo  
Utente 186XXX

Egr. Prof. Cecchini,

buongiorno e scusi il disturbo. Volevo informarLa che la febbre è passata senza alcun uso di antibiotico.
Avrei bisogno gentilmente di due indicazioni.

1) Oltre all' ace inibitore che Lei mi ha indicato per ridurre il rigurgito aortico, il B-bloccante Carvedilolo tra i più tollerati almeno secondo alcuni studi può essere preferito al Cardicor (bisaprolo) e
qual è il beta bloccante che aumenta di più (se ce ne sono) la Frazione di eiezione (FE) ?
Leggevo del Bucindololo (Studio BEST).

2) E' vero che il carvedilolo in aggiunta all' ace i. può portare ad una riduzione del ventricolo sinistro ?

Cordiali saluti

[#8] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Gurdinler definizione i beta bloccanti non aumentano la funzione ventricolare sinistra . La riducono tutti chi più chi me no. Ovviamente riducendo la frequenza cardiaca aumentano il tempo di riempimento e quindi in certi soggetti anche la giittata ma sono concertinun po complessinoer xhi non può conosce le curve pressione volume

Arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#9] dopo  
Utente 186XXX

Egr. Dr Cecchini,

La ringrazio per l'indicazione. Avrei bisogno gentilmente di avere un ultima indicazione:
Lei crede che l' ace inibitore può essere preso anche se il rigurgito aortico e di grado lieve-moderato, con FE nella norma e non ancora compaiono i sintomi della pressione arteriosa alta ?

La ringrazio per il tempo dedicatomi e Le porgo distinti saluti.

[#10] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Certamente sì a piccole dosi quotidiane per evitare L aumento del volume del ventricolo sinistro
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#11] dopo  
Utente 186XXX

Va bene Dottore, ho capito lo scopo di questo farmaco e se mi da conferma anche il cardiologo che mi segue lo prendo tranquillamente, senza dubbi.
Le faccio i complimenti perché oltre alla Sua competenza e serietà e stato molto disponibile e rispettoso vero il paziente o utente in questo caso sciogliendo gli eventuali dubbi posti..

Distinti saluti.