x

x

Sto cominciando a non godermi le giornate per paura di stare male e mi sta venendo un'ansia

👉Scopri come misurare la saturazione e come interpreare i valori

Buongiorno,
avrei bisogno di consigli perché ultimamente non sto molto bene. È iniziato tutto il 7 marzo quando, terminato un periodo di stress (lavoro + tesi), improvvisamente mi sono sentita come svenire e ho avuto tachicardia (non sono svenuta). Pensavo fosse solo un calo di pressione. Il giorno dopo questo senso di svenimento si è ripresentato. Allarmata, ho effettuato analisi del sangue, tutto ok. I sintomi sono poi peggiorati, agli episodi di senso di svenimento avvertivo dolori allo sterno e sotto il seno (a sinistra dello stomaco) e fatica a respirare. Ho effettuato una ecografia addominale e radiografia toracica + addominale su prescrizione del medico di base, ma nulla. Visita cardiologica (elettro + ecocardiogramma) nella norma (battiti sugli 80 bpm, il cardiologo mi ha solo definita "fuori allenamento" e mi ha consigliato di effettuare attività fisica). Visita pneumologica ok, nonostante difficoltà respiratorie da me avvertite saturazione 100%. ho effettuato un test per epstein barr virus: risultato infezione pregressa ma recente. Quindi ho avuto recentemente la mononucleosi. Mi ero messa il cuore in pace, ma ultimamente gli svenimenti sono spariti e mi capita giornalmente che mi vengano fitte (più o meno forti al petto in zona cuore) o fastidi sempre in zona. Fastidi anche al braccio. Mi chiedo, visto che non ne posso più di questa storia, e non posso star tranquilla, può darsi che tutto ciò dipenda dal cuore? È affidabile al 100% la visita cardiologica effettuata? Ho 24 anni.. sto cominciando a non godermi le giornate per paura di stare male e mi sta venendo un'ansia continua che mi capiti qualcosa di brutto (tipo un infarto). Potreste consigliarmi ulteriori visite o darmi indicazioni nel caso in cui riconosciate i sintomi? Grazie
[#1]
Dr. Maurizio Cecchini Cardiologo 93.6k 3.2k 3
Gentile signorina, lei ha eseguito moltissimo esami, tra l'altro esponendosi a radiazioni.
I disturbi che lei riferisce non hanno assolutamente le caratteristiche dei sintomi cardiaco
Mi pare che lei abbia dei notevoli problemi di ansia che andrebbeero affrontati

Cordialità
Cecchini

Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#2]
dopo
Utente
Utente
Grazie per la risposta dottore. Il fatto di avere spesso un fastidio al petto e al braccio mi aveva fatta preoccupare parecchio. Non pensavo che l'ansia potesse generare malesseri reali come quelli che ho io. Mi consiglia di andare da uno psicologo o di prendere qualche farmaco? Il mio medico di base mi ha prescritto glicerovalerovit ma non ha alcun effetto.

Grazie
[#3]
Dr. Maurizio Cecchini Cardiologo 93.6k 3.2k 3
io penso che un consulto psichiatrico e una eventuale terapia le gioverebbero moltissimo

arrivederci

cecchini
[#4]
dopo
Utente
Utente
Gentile dottore, come da lei consigliato ho iniziato una terapia, e nelle ultime settimane mi sembrava di stare meglio. Inoltre ho scoperto di avere il reflusso gastro esofageo, che sto curando con pantoprazolo e gaviscon su prescrizione ORL. Negli ultimi giorni però mi è comparso un nuovo sintomo, ovvero la difficoltà nell'effettuare respiri profondi. il fatto di non riuscire a farli mi fa concentrare molto sul mio respiro e mi genera uno stato di ansia che talvolta sfocia in momenti di vero e proprio panico. Il fatto di avere la sensazione di non avere abbastanza fiato è perpetua, ovvero non succede solo in determinati momenti della giornata. Pensa che ciò possa essere legato al reflusso? Se no, avendo effettuato già moltissimi esami con esito negativo, cosa mi consiglia di fare? Sono intollerante al lattosio, ho pensato che potrebbe trattarsi di celiachia perché una mia amica aveva sintomi simili a quello descritto..

Aspetto un suo riscontro e la ringrazio anticipatamente.
[#5]
Dr. Maurizio Cecchini Cardiologo 93.6k 3.2k 3
non ho capito cosa c'entri la celiachia con i sintomi che lei riporta.
I suoi sono problemi ansiosi e pertanto stata' meglio appena laterali sara' in piena funzione (che farmaci sta assumendo?)

Arrivederci


cecchini
[#6]
dopo
Utente
Utente
Mi sono state prescritte 10 gocce di lexotan al mattino e 10 la sera, ma per ora non vedo miglioramenti. Per quanto riguarda la celiachia, mi sono resa conto che alcuni sintomi che riporto sono gli stessi che la stessa può scatenare, ma se lei mi dice che dopo gli esami fatti non ci sono possibilità che sia così lascio stare. .

Cos'è l'ansia? Tipologie dei disturbi d'ansia, sintomi fisici, cognitivi e comportamentali, prevenzione, diagnosi e cure possibili con psicoterapia o farmaci.

Leggi tutto