Utente 446XXX
Sono una ragazza di 23 anni e soffro da più di tre anni di disturbo d'ansia generalizzata che mi causa molto frequentemente palpitazioni (ossia la percezione del battito cardiaco), tachicardia e stati di apprensione in cui avverto dolori fisici (come dolori toracici, dispnea, disfagia, indigestione, episodi di reflusso, etc. Spesso mi capita di svegliarmi ed andare a dormire con mancanza d'aria, come se avessi l'asma). Solitamente, in condizione di riposo, il mio battito cardiaco si aggira sulle 80/90 pulsazioni per minuto, mentre quando sono in movimento (cammino) oppure quando mi prende un attacco di ansia il battito sale anche sopra le 100 pulsazioni (mi capita anche di superare le 100 pulsazioni dopo i pasti). Tuttavia, quando sono distesa e rilassata spesso il battito ha una frequenza tra le 65 e le 75 pulsazioni per minuto. Tengo a precisare che sono una ragazza transessuale, per cui giornalmente assumo farmaci ormonali antiandrogeni e estrogeni (Androcur e Progynova) e ogni anno effettuo analisi del sangue per controllare tutti i parametri (inerentemente al cuore: per il colesterolo i valori rientrano perfettamente nei limiti). Sono per lo più sedentaria, anche se ultimamente cammino mezz'oretta al giorno (oltre al movimento per raggiungere la sede universitaria). Ultimamente tuttavia sono in un continuo stato di agitazione che si ripercuote a livello cardiaco con palpitazioni e tachicardia. Per questo motivo, qualche giorno fa mi sono sottoposta ad un check up cardiaco (ne ho fatti tre in quattro anni) di cui riporto i dati:
"ANAMNESI: Recente episodio di reflusso gastroesofageo. Nega ipertensione arteriosa sistemica, dislipidemia e diabete mellito. Familiarità per cardiopatia ischemica (mio nonno materno e mia nonna paterna). Riferisce sindrome ansiosa. Nega patologie tiroidee note. Asintomatica per angor; riferisce cardiopalmo. In terapia con estrogeni ed antiandrogeni.
EOC ACR: Toni netti. Pause libere. PA 130.80 mmHg. Buon compenso emodinamico.
ECG: Ritmo sinusale 75 bpm. Normale conduzione AV. Lieve turba aspecifica di conduzione IV dx. Sporadici BESV. Non anomalie significative della ripolarizzazione ventricolare.
ECOCARDIOGRAMMACOLORDOPPLER: Ventricolo sinistro di dimensioni nei limiti, spessori parietali nei limiti, buona cinesi globale senza chiari deficit segmentali. FE 65%, normale pattern di riempimento ventricolare. Bulbo aortico ed ao ascendente di normale calibro. Valvola aortica apparentemente tricuspide con normale morfologia ed escursione delle semilunari. Atrio sinistro di dimensioni normali. Normale morfologia ed escursione dei lembi valvolari mitralici. Sezioni dx nei limiti. Minima insufficinza mitralica e tricuspidale.
Conclusioni: Buon compenso emodinamico."
Ora, durate la visita, il medico ha riscontrato 2-3 BESV. Io non vi ho mai fatto caso, ma credo siano dovuti alla mia continua apprensione che sfocia in palpitazioni. Mi chiedevo se queste extrasistole siano pericolose e richiedano un Holter 24h a breve.

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Assolutamente non pericolose neppure se ne avesse 1000 al giorno
Si tranquillizzi e non esegua alcun esame

arrivederci

cecchini
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#2] dopo  
Utente 446XXX

La ringrazio Dott. Cecchini per la celere risposta. Il fatto è che il medico cardiologo mi ha messo un maggior carico di apprensione poiché mi ha parlato di farmaci betabloccanti per la tachicardia e mi ha consigliato l'Holter da eseguire prima dell'estate. D'altra parte, in tutti questi anni, io non ho mai dato peso a queste extrasistole, in quanto la sensazione di percezione del battito cardiaco l'ho quasi sempre (con più o meno fastidio), costantemente e nei momenti di maggiore agitazione e stress. Da qualche giorno, inoltre, ho iniziato ad assumere tintura madre di biancospino (30-40 gocce tre volte al giorno), poiché consigliata soprattutto per l'ansia e le aritmie del cuore, come appunto le extrasistole. Per il resto, sono assolutamente dell'idea di iniziare un percorso psicoterapeutico per risolvere il disturbo d'ansia. Lei cosa mi consiglia? La tachicardia e le palpitazioni sono un sintomo fisiologico normale? La ringrazio ancora.

[#3] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
L' ansioso e' sempre tachicardico.
Il Biancospino fa moplto bene al farmacista che glielo vende....cosa diversa e' il beta bloccante che e'stremaemnte indicato nel suo caso, per rallentarle la frequenza.

Non vedo necessita' di un Holter ma se questo la dovesse tranquillizzare lo esegua senza problemi.

Arrivederci

cecchini
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#4] dopo  
Utente 446XXX

D'accordo, allora magari eseguirò l'Holter e vedrò se saranno necessari i betabloccanti o meno. Ma se il cuore è sano e la tachicardia innocua e fisiologica, vorrei evitare i farmaci. La ringrazio ancora, è stato gentilissimo. Buona giornata.

[#5] dopo  
Utente 446XXX

Gentile Dott. Cecchini,
Ho contattato un centro specialistico esponendo le stesse cose che ho riportato qui, e mi è stato riposto quanto segue:
"Buonasera,
in merito a quanto lei ha riportato è senz'altro necessario un holter ecg, meglio se delle 48h.
Naturalmente la sua condizione merita una valutazione da uno specialista aritmologo, il quale sarà lui stesso ad analizzare il referto dell'holter ecg."

A questo punto non saprei cosa pensare. Da un lato lei mi ha riferito di non averne alcun bisogno, dall'altro questo centro me lo consiglia vivamente, quasi fosse una necessità.

Ps. oggi ho avuto un attacco d'ansia mentre mi trovavo all'università. Dopo aver fatto una rampa di scale il battito è salito sui 130/140, per scendere sui 110 qualche minuto dopo. Parimenti, dopo pranzo ho avuto un altro episodio di tachicardia con battiti superiori a 120. Naturalmente questi eventi mi mettono molta ansia e apprensione, quasi sconforto. Lei che ne pensa? Sono pericolosi?

[#6] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Mi scusi se pongo la domanda....Quanto ci guadagna il centro specialistico per l holter Delle 48 ore e la consulenza di un.....Aritmologo?

Lei non ha alcun bisogno di un... aritmologo. Ma se le piace farsi spennare o le!Piacesse sentirsi malata ci vada.

La mia consulenza si chiude qui.

Saluti
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#7] dopo  
Utente 446XXX

130€. Ha proprio ragione Dott Cecchini, mi sono fatta prendere dal panico e dalla paura di avere qualche malattia cardiaca. Dovrei piuttosto farmi curare l'ansia, dato che il cuore è sano! Ho apprezzato molto il suo parere oggettivo e disinteressato. Cercherò di stare tranquilla e di evitare di pensare sempre al cuore. Un caro saluto e grazie ancora.