Utente
Buona sera dottori.
Questa sera, in seguito ad un forte stato di rabbia (a cui comunque non è seguita nessuna colluttazione ), il mio cuore ha iniziato a battere più forte di quanto io ricordi abbia mai fatto, tanto da sentirlo "rimbombare" nella cassa toracica. Subito dopo, ho iniziato a sentire un fastidio al braccio sinistro tipo intorpidimento, lo sento debole e pesante e da anni so che è uno dei segnali d'allarme per l'infarto. Non credo di avere patologie cardiache (me lo auguro) ma sono preoccupato perché vivo da solo e non potrei comunque andare da un medico specializzato prima di qualche giorno. Potrebbe essere conveniente fare un passaggio al pronto soccorso o mi preoccupo troppo?
Grazie in anticipo

[#1]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
I disturbi che lei riferisce non hanno niente a che fare con l'infarto.

Si tranquillizzi

cecchini
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso