Utente 390XXX
Buongiorno cari dottori,

Vi scrivo per un dubbio a causa di una misurazione effettuata col saturimetro ieri sera. Eravamo 5-6, tutti studenti di medicina, e stavamo provando il saturimetro. Tutti gli altri avevano un valore di 98-99, quando l'ho misurato io il valore era 95, poi l'ho misurato sull'altro dito e inizialmente era 95 poi è sceso a 94 e poi a 93. In quel momento me l'hanno tolto, conoscendomi le mie paranoie ipocondriache. Circa 10 minuti dopo ho rieffettuato una misurazione, in tutte e due le dita, e il valore era di 97, ottimale. Ma, considerata la mia ansia e paranoia, sono andato a farlo misurare al Ps un'ora e mezzo dopo ed era 96.

Ci tengo a precisare qualcosa che magari può essere rilevante 1. Poche ora prima tornavo dalla palestra dopo un allenamento abbastanza stancante, non so se possa influire 2. Io non accusavo assolutamente alcun sintomo, infatti nacque tutto come un gioco. Non ho misurato perché avevo un malessere. 3. Io in tutto il periodo invernale, quindi anche ieri, ho sempre problemi respiratori legati a naso chiuso, tosse, sensazione di bronchite 4. Da anni, ma ho sempre pensato fosse dovuto al fatto che sono ingrassato parecchio, mi dicono che quando dormo russo in maniera incredibile, quasi impressionante.

Alla luce di ciò, i valori di 95 e soprattutto quella discesa addirittura a 93, non è da considerarsi patologica? Perché non riesco a spiegarla. Il fatto che successivamente, dopo pochi minuti fosse salita a 97 può tranquillizzarmi o è comunque qualcosa da approfondire? Più che altro credo che una patologia non darebbe misurazioni basse a tratti ma dovrebbe essere costante. Cosa potreste dirmi a riguardo? perché io già non considero soddisfacente il valore di 96 e 95, figuriamoci quando è sceso a 93. Grazie mille, cari dottori.

[#1] dopo  
Dr. Mariano Rillo

48% attività
12% attualità
20% socialità
TARANTO (TA)
SAN GIORGIO DEL SANNIO (BN)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2012
Saturimetro ???
Valori che non riesce a spiegarsi ???
ma di cosa stiamo parlando ???
Non ha nulla di meglio da fare che giocare al "dottore" usando strumenti che non sa nemmeno a cosa servono e non sono certo di appannaggio delle persone comuni ???
Ascolti il mio consiglio....lasci perdere la saturimetria e se ha problemi interpelli il suo medico di base.
Saluti
Dr. Mariano Rillo
Specialista in Cardiologia con Perf. in Aritmologia
Clinica e Elettrofisiologia Interventistica

[#2] dopo  
Utente 390XXX

Mi scusi dottore, ma non è che gioco al dottore. Sono uno studente del terzo anno di medicina, eravamo tra colleghi e stavamo provando il funzionamento dell'oggetto. Niente di particolare. Siccome ho notato quello che ho scritto nel primo post, mi sono un po' allarmato. Tutto qua. E volevo il parere di un esperto. Medico curante non ne ho qua perché sono fuori sede e il mio medico è nella mia città.

[#3] dopo  
Dr. Mariano Rillo

48% attività
12% attualità
20% socialità
TARANTO (TA)
SAN GIORGIO DEL SANNIO (BN)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2012
Lei dichiara di avere 31 anni ed è al terzo anno di medicina ???
poveri pazienti....
Dr. Mariano Rillo
Specialista in Cardiologia con Perf. in Aritmologia
Clinica e Elettrofisiologia Interventistica

[#4] dopo  
Utente 390XXX

Lei è serio? Nella vita quindi o ci si iscrive a 19 anni dopo il diploma o può smettere e deve fare altro? Non esistono percorsi nella vita che portano conseguenze e quindi a determinate scelte? Lei si dovrebbe vergognare per quello che ha scritto, ma si dovrebbe vergognare veramente, non conoscendo il passato di una persona. Non è che io le ho fatto notare che la sua risposta non mi interessa perché si è laureato con 108 in una facoltà dove cani e porci prendono 110 e lode. Non l'ho fatto, ma con un personaggio del genere forse avrei dovuto farlo.