Utente 445XXX
Salve Dottori,

Chiedo un consulto sui farmaci antidepressivi. Vi spiego: nel 2014 causa attacchi di panico andai da uno psichiatra che mi curò con Entact a dosi relativamente basse, ho cominciato con 5 gocce per poi arrivare a 10 e per 2 settimane a 15 per poi sospendere in quanto erano spariti i sintomi e stavo meglio. Ho un Blocco di branca dx focale sin dalla nascita e un lieve prolasso mitrale senza rigurgito e mi hanno sempre detto che sono solo varianti della normalità e infatti svolgo qualsiasi attività senza problemi, anche bradicardia comunque a dette dei medici come conseguenza dell'attività fisica. Vi dico questo perchè facendo un Ecg dopo la cura con entact mi dissero che l'intervallo PQ (o PR non so sapete meglio voi) si era allungato ed era quasi un blocco atrioventicolare, temendo fosse un effetto dell'antidepressivo mi sconsigliarono di riutilizzarlo in futuro. Ora sto avendo problemi a dormire perchè mi si è sviluppata la fodia di non riuscire a dormire, che a volte riesco a gestire e dormo abbastanza bene mentre altre volte non riesco a controllare il pensiero che non dormirò di conseguenza si realizza la mia paura. Anche se mi addormento mi risveglio dopo 4-5 ore al massimo dormo 6 ore, ultimamente non riesco a capire come facevo negli scorsi 10 giorni che dormivo senza problemi e anche se penso che non dormirò riuscivo a controllare la mia paura e dormivo. Ho prenotato una visita dallo psichiatra ma è il 9 gennaio e intanto io sto male e ho chiesto al mio medico se fosse il caso di riprovare con Entact ma prendendo 5 gocce al giorno mi sono venuti attacchi di panico, ansia, insonnia ed extrasistole e ho sospeso. Sapevo che nei primi giorni Entact aumentava i sintomi ma non sono riuscito a resistere. Ora intanto che aspetto gennaio sto lavorando e sono in prova da 3 mesi, coss posso fare intanto? Sto facendo meditazione 1 volta a settimana e leggendo libri sulla meditazione, mi aiutano molto, hanno cambiato cerchi schemi mentali che avevo ma non basta. Con i disturbi cardiaci che ho devo dire addio alla cura farmacologica e seguire la psicoterapia? Il medico mi ha dato un Trazodone dicendomi che è sicuro perchè lo danno anche agli anziani spesso cardiopatici ma ho pauea di potenziali conseguenze sul mio cuore. E soprattutto ho paura che mi provochino qualche disturbo dell'umore, visto che l'insonnia causata dall'ansia mi sta facendo deprimere. Grazie anticipatamente.

[#1] dopo  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
PISA (PI)
VIGEVANO (PV)
ROMA (RM)
ALESSANDRIA (AL)
BRESCIA (BS)
LUCCA (LU)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Il confronto tra gli elettrocardiogrammi dava valori migliorati togliendo l'entact e peggiorati prendendolo ?

Non si tratta di effetti tipici (presumo si riferisca alla tramissione atrioventricolare e non al tratto QT )
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#2] dopo  
Utente 445XXX

Non so bene perchè ho visto molti cardiologi e ognuno diceva una cosa. Ricordo che lo avevo smesso da poco e dovevo operarmi alle tonsille e nella visita preoperatorio mi avevano detto che avevo un BAV di I grado e di domandavano se fosse stato l'Entac a trasformare il blocco di branca in Bav. L'ho preso per circa 3-4 mesi e la psichiatra mi aveva detto che andavo bene con dosi medio-basse. Comunque dopo facendo altre visite cardiologiche mi hanno detto che era solo un allungamento del tratto PQ e non un vero e proprio Bav e che scompariva con lo sforzo fisico. Non so se avessi un Bav a poca distanza dalla cura col farmaco e smettendo col tempo il PQ è tornato nei limiti o se fosse colpa dei cardiologi all'inizio che sbagliarono a dire che era un Bav, infatti mi aveva rifatto l'Ecg e il cardiologo specialista aveva detto "Mah io non vedo il Bav ma comunque te lo scrivo per scrupolo". Quindi non saprei..
Il mio medico dice che è molto improbavile che sia stato l'Entact anche perchè l'ho preso per poco tempo.
Mi sono scordato di dire che quando ero in cura con Entact bevevo spesso la birra, minimo 660 cl un paio di volte a settimana, spesso anche 2 birre da 660cl consecutive o anche di più. Non so se l'alcol avesse interagito aumentando gli effetti di Entact.

[#3] dopo  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
PISA (PI)
VIGEVANO (PV)
ROMA (RM)
ALESSANDRIA (AL)
BRESCIA (BS)
LUCCA (LU)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Il BAV di primo grado è un allungamento infatti. Se non c'è allungamento non c'è di nessun grado.
Ora, scriverlo "per scrupolo" non capisco che significhi: se non c'è per scrupolo si scrive che c'è ?

Io mi farei rispiegare bene la cosa anche dagli stessi cardiologi che già la conoscono.

I farmaci che sono controindicati nei disturbi della conduzione atrioventricolare sono tipicamente altri.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#4] dopo  
Utente 445XXX

Perchè i disturbi della conduzione possono essere intermittenti, seconso lui e poi anche altri cardiologi non ce l'ho, ma l'aveva scritto nel caso fosse intermittente che andava e veniva. Comunque è stato confermato che ho il PQ nei limiti superiori e Blocco di branca dx.

Vorrei solo sapere se facendo una cura con antidepressivi come Entact rischio di aumentare i miei disturbi cardiaci o no.

[#5] dopo  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
PISA (PI)
VIGEVANO (PV)
ROMA (RM)
ALESSANDRIA (AL)
BRESCIA (BS)
LUCCA (LU)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Questo richiederebbe però appunto un confronto tra l'ecg prima e dopo, non trattandosi di un effetto tipico e trattandosi di una forma che può di per sé essere intermittente. Sposto in cardiologia.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it