Utente 472XXX
Salve a tutti, sono un ragazzo si 27, aleto 1.80 e normopeso (73kg). Non fumo e bevo sporadicamente. Faccio attività fisica e in passato ho sofferto di sporadici attacchi di panico.
Tali attacchi sono avvenuti in seguito a stress lavoro/studio, e sono consistiti in battito accelerato, fiato corto, e tutti i sintomi correlati all'ansia. In particolare, sono un soggetto che somatizza lo stress sullo stomaco, pertanto quando capita in seguito ho rigurgito.
Dico tutto questo perché, da quando ho eseguito uno sforzo in palestra a seguito del quale stavo svenendo per calo di zuccheri, ho cominciato (di nuovo) a prestare attenzione al cuore, ed ho notato che i battiti di quest'ultimo sono molto FORTI (no accelerati). In particolare, noto che ogni qual volta faccio uno sforzo o provo un'emozione, sento una pressione al petto e i battiti che aumentano di potenza (no frequenza), e guardandomi allo specchio noto il collo POMPARE vistosamente. Le analisi fatte ad Agosto sono risultate eccellenti. Il cuore, a parte un blocco incompleto branchia destro (variante della norma), è risultato negativo e normale a tutti gli ECG fatti (ultimo 7 giorni orsono).
Dovrei preoccuparmi? L'ansia puo' causare un aumento di POTENZA dei battiti e una reazione differente agli sforzi/emozioni (nel senso di aumentare la potenza e non la frequenza)?
Grazie in anticipo.

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Le ho risposto due giorni fa....
Che fa, ripete il quesito?

Arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza