Utente 482XXX
BUONGIORNO,MIA MADRE 80 ANNI SOFFRE DI FIBRILLAZIONE ATRIALE,DA DIVERSI ANNI PRENDE COUMADIN 5MG PER LA PRESSIONE NORVASC E INIBACE ALTERANDO MATT E SERA PIù RYTMONOR 325.
DA TEMPO AVVERTE GONFIORI ALLE GAMBE INTORNO POLPACCIO E CAVIGLIE CON ECCHIMOSI E PETECCHIE,PETECCHIE ANCHE SU TRONCO,AVVERTE PRURITO FASTIDIO.
DOPO SVARIATE CURE ,ESAMI PER ALLERGIE ,NON HA RISOLTO IL PROBLEMA
2 ANNI FA HA SBATUTO LA GAMBA USCENDO DAL AUTOBUS CONTRO I GRADINI DEL AUTO,DA QUEL MOMENTO è PEGGIORATA.
PUò ESSERE QUESTO IL MOTIVO OPPURE I MEDICINALI ,DEVE CAMBIARE LE MEDICINE,QUALE PUO ESSERE LA CURA?
PUò PORTARE LE CALZE STRINGENTI SU QUESTE GAMBE.GRAZIE

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
I pazienti in terapia con Coumadin sono sopposti alla formazione di ecchimosi e da sanguinamenti minori, ma tale terapia e' fondamentale per prevenire le temibili conseguenze della fibrillazione atriale.
Del resto anche con i nuovi anticoagulanti orali (diversi dal Coumadin) la possibilita' di tali ecchimosi sarebbe sovrapponibile.
Per cio' che riguiarda le calze elastiche queste potrebbero essere consigliate da un flebologo dopo un ecocolordoppler venoso degli arti inferiori

Arrivederci

cecchini
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza