Utente 925XXX
Gentile dottore, da qualche mese soffro di extrasistole, attualmente assumo betabloccante, sono in attesa di ulteriori esami e valutazione dei risultati della terapia farmacologica.
La mia richiesta riguarda un altro aspetto, che penso possa avere qualche correlazione, e gradirei avere un Suo parere.
Ho 72 anni e per quanto mi ricordi, negli ultimi 20 anni, a volte mi capita di avere una sete improvvisa subito dopo aver iniziato uno sforzo prolungato (es. salire 100 scalini a 2 per volta). Bevo almeno un bicchiere d'acqua e poi affrontavo l'impegno senza problemi.
A conoscenza di questo, in previsione dello sforzo, bevo fino a sazietà, ma nonostante questa precauzione, il bisogno di bere si manifesta ugualmente anche se in misura minore.
Come accennato, recentemente sono affetto da extrasistole, ed ho notato che bere acqua più frequentemente riduce il disagio delle extrasistole.
Non posso affermare che le extrasistole si riducano, cosa che penso debba essere valutata con ECG, ma sono curioso di conoscere quale meccanismo scatena questa bisogno di bere, e se questo può avere qualche relazione con l'attività cardiaca.
Grazie per il Suo tempo

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Non mimpare che sia un grosso problema.
si accerti di non avere un problema diabetico.

arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza