Utente 413XXX
Buonasera ,volevo avere un'informazione. Mia mamma ha 82 anni e ad ottobre del 2017 dietro ad un prurito ed. un lieve rossore ad un polpaccio( premetto che mia mamma soffre di insufficienza venosa) il medico di famiglia le fece fare degli esami ematologici. Venne fuori un valore del d- dimero piuttosto elevato ovvero 1,72 ( val.rif. 00-0,50) allora le fece fare un ciclo di eparina. A dicembre ripete esame e il valore era salito a 2,00. La porto a fare ecodoppler e visita cardiologica ma alle gambe non risultava nessuna trombo flebite in atto, solo un'aumentata incrostazione alla carotide dx già però con placche evidenziate nelle precedenti ecografie. Siamo a gennaio Secondo ciclo di eparina prescritta dal medico angiologo. A febbraio 2018 altro controllo del d dimero che era fortunatamente sceso a 0,88. Abbiamo rifatto esame del dimero qualche giorno fa ed oggi la risposta ci ha sorpreso il d dimero è nuovamente risalito a 1,42. A questo punto non riusciamo a capire cosa possa far aumentare questo valore. Il mio medico di famiglia dice che molto probabilmente vista la scarsa mobilità di mia madre ( nel 2014 è stata operata al femore sinistro per rottura di diafasi femorale e le è stato impiantato chiodo intramidollare, la frattura non si è mai calcificata e questo le procura spesso dolore ricorrendo spesso ad antinfiammatori tipo Algix) dovuta al vecchio intervento potrebbe essere la causa di tale valore alto. Vorrei un vostro gentile parere grazie

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Il D dimero è un prodotto della degradazione dei trombi.
probabilmente la paziente ha una trombosi innqualche distretto

dato che lei riferisce che la paziente si muove poco, piccole dosi quotidiane di elarina a basso peso molecolare possono essere consigliate

arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#2] dopo  
Utente 413XXX

La ringrazio per la sua risposta. Quindi sarebbe utile che mia mamma facesse basse dosi di eparina come cura e prevenzione. Dovrebbe farla per sempre giusto? No a cicli come ha fatto adesso? Il plavix lo dovrebbe prendere ugualmente secondo lei? La ringrazio e mi scuso se le ho fatto troppe domande

[#3] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
si dovrebbe assumere sia la EBPM che il Plavix.
Controlli azotemia e creatininemia perche a volte una ridotta fizione emuntoria renale è il motivo di un elevato D dimero.

arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#4] dopo  
Utente 413XXX

La ringrazio nuovamente. Ha fatto esami ematici per funzionalità renale ed altri esami generici a gennaio. Gli unici esami fuori range erano:
Azotemia 52 val rif. (10-50)
VES 42 val rif. <15
La creatina a era al limite 1,10 con val. di rif. 0,50- 1,20