Utente 493XXX
Buonasera,
a mia madre, due anni fa le è stato impiantato un pacemaker per malattia bradi-tachi. Volevo chiedervi se è opportuno eseguire un eco cardiogramma color doppler di controllo. L'ultimo controllo ecografico le è stato effettuato circa due anni fa, prima dell'impianto. Durante i controlli pacemaker, l'aritmologo, non da indicazioni se non quelli riguardanti il pacemaker. Ho prenotato una visita cardiologica per settembre ma non sò se è il caso di eseguire prima l'eco cardiogramma, visto che non lo effettua da due anni o se sarebbe meglio aspettare il parere del cardiologo... Mi sarebbe utile un vostro parere a riguardo.
Vi ringrazio anticipatamente.
Cordiali saluti

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
beh una ecografia ad una cardiopatica deve essere eseguita ogni anno, spexie se anziana e portatrice di PM.

arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#2] dopo  
Utente 493XXX

La ringrazio Dottor Cecchini, ho già preso appuntamento per questo giovedì ma non sapevo se fosse opportuno...considerando che l'anno scorso un aritmolo del San Raffaele mi disse che non serviva fare accertamenti... Se non ci sono controindicazioni per il pacemaker faremo comunque un controllo ecografico giovedi.
La ringrazio ancora. Cordiali saluti

[#3] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
ma si figuri.

arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#4] dopo  
Utente 493XXX

Buonasera Dr.Cecchini,
Mia madre questa mattina ha eseguito l'ecocardiografia color doppler. Le vorrei far leggere il referto per avere la sua opinione. Premetto che ha 80 anni di età, è alta 1,60 cm e pesa 74 kg. (ha pacemeker per fibrillazione atriale e sindrome bradi-tachi da due anni).
Questo è il referto:
Lieve ipertrofia concentrica del ventricolo sinistro (spessore relativo di parete 0,48; massa 141g/m2) che appare normale per dimensioni, cinetica regionale e indici di funzione sistolica e diastolica.
Insufficienza mitralica di grado lieve-moderato da difetto di coaptazione dei lembi.
Alterazioni degenerative delle semilunari aortiche condizionanti steno-insufficienza valvolare. Gradienti sistolici come da stenosi di grado lieve (Gradiente medio 20mmHg); area con equazione di continuità e Doppler velocity Index come da stenosi di grado moderato.(AVA: 1,2 cm2; Doppler Velocity index: 0,32). Insufficienza di grado lieve. Insufficienza tricuspidale di grado lieve. Stima della pressione arteriosa polmonare sistolica 49mmHg(considerando la pressione in atrio destro = a 5mmHg in presenza di un collasso inspiratorio della vena cava inferiore > del 45%). Bulbo aortico e aorta ascendente di normali dimensioni. Ventricolo destro normale per dimensioni e indici di funzione sistolica. Catetere stimolatore nelle sezioni destre. Atrio sinistro e destro severamente dilatati. Pericardio indenne.
La ringrazio anticipatamente per l'attenzione.
Cordiali saluti

[#5] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
per avere la sua eta mi pare che ci si possa piu che contentare.
sono raccomandabili:
- una dieta priva di sale aggiunto
- un adeguato apporto di acqua , al,eno 1,5 litri di acqua al di
- un meticoloso impiego di diuretici dell ansa accompagnati da un antialdosteronico
- un controllo bimesile della funzionalita renale , inclusa azotemia, ed elettroliti

arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#6] dopo  
Utente 493XXX

La ringrazio davvero tantissimo Dottore, le sono grata per i suoi preziosi consigli. Per essere piu' precisa le dico anche quali farmaci sta usando e poi non la disturbo più...
Coapravel al mattino; Norvasc 10mg (circa 3/4 la sera); Almarytm ( mezza compressa al mattino e mezza la sera); eliquis 2,5 ( 1 al mattino e una la sera). Pariet ( 1 compressa al mattino). Cammina circa 30 minuti al giorno ma a volte anche un ora...
Però spesso le si confiano le caviglie...
La ringrazio ancora.
Cordiali saluti

[#7] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
l edema alle caviglie puo,essere causato dal Norvasc e non indice quindi di scompenso
il Coaprovel è un sartano piu diuretico.
controlli attentamente azotemia creatininemia ed elettroliti e la faccia bere molt
arrivederci

cecchini
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#8] dopo  
Utente 493XXX

Buonasera Dr. Cecchini,
oggi siamo andate a fare la visita cardiologica di controllo perchè come le dicevo mia mamma non tollera il Norvasc (gonfiore alle gambe con dolore ed eccessiva stanchezza), in passato prendeva Lacipil 6mg ma non le teneva ben controllata la pressione, ha provato con cardura ma le faceva abbassare la pressione improvvisamente... Cosi la cardiologa oggi ha pensato di darle "Catapresan TTS-1" 2,5mg cerotti ma vado a leggere il foglietto illustrativo e dice: "Controindicazioni: non deve essere impiegato in pazienti con bradiaritmia, conseguente alla malattia del nodo del seno... (proprio il motivo per il quale le è stato impiantato il pacemeker...). Mi sembra assurdo....
Per quanto riguarda invece l'ecocardiogramma ha detto che c'è una moderata stenosi aortica e quindi non bisogna far scendere la pressione sotto i 120-130 di massima in quanto potrebbe stare molto male... Questa visita mi ha lasciata perplessa...e preoccupata...
Potrebbe darmi per piacere ancora il suo parere.
La ringrazio anticipatamente per l'attenzione.
Cordiali saluti.

[#9] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Il Catapresan è una buona terapia in questo caso
Comoda per il
Paziente e se ben dosata , efficace

Arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#10] dopo  
Utente 493XXX

La ringrazio Dottore, ma mi scusi,
come mai sull'ora c'è scritto che è controindicato nei casi di bradiaritmia?

[#11] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
In tutti i farmaci ci sono controindicazioni
Anche nella Aspirina
In questo sta la professionalità del medico che prescrive

Assolutamente
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#12] dopo  
Utente 493XXX

Mi scusi ancora Dottor Cecchini, volevo chiederle cosa ne pensa della stenosi aortica lieve moderata... Lei mi aveva detto che considerando l'età si poteva essere contenti... Ma durante la visita di oggi mi sembrava un po' preoccupata per questa stenosi... Come se fosse abbastanza grave....
Cordiali saluti

[#13] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
In italiano moderato significa moderato
Arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#14] dopo  
Utente 493XXX

Buonasera Dr. Cecchini,
mi perdoni se la disturbo ancora. Volevo chiederle un ulteriore chiarimento... La stenosi aortica potrebbe rimanere stabile, oppure è destinata inevitabilmente a peggiorare? Ci sono degli accorgimenti per rallentare l'evoluzione?
La ringrazio anticipatamente.
Cordiali saluti

[#15] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
la stenosi aortica tende a peggiorare con il,tempo.
la,velocita di peggioranento è tuttavia imprevedibile .
Non c e alcuna prevenzione al momento attuale del peggioranento

arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#16] dopo  
Utente 493XXX

Mi scusi Dottore, ma secondo lei, i valori di mia madre che le ho indicato, posson
o classificare la stenosi come lieve o moderata? Le sembrano valori preoccupanti? Possono provocare disturbi allo stato attuale? La prego perdoni la mia ansia...
La ringrazio.
Cordiali saluti