Utente 995XXX
Buon giorno. ho 34 anni. Da quando ne avevo 14 mi è stata diagnosticata una pericardite virale curata con cortisone (deltacortene e Flectadol). Ho avuto numero recidive fino ai 19 anni con ricoveri. Attualmente, alcuni giorni all’anno sembra ripresentarsi lo stesso dolore per alcuni giorni. Si presentano lievi per acuirsi due giorni dopo con dolori costanti che si accentuano a seconda dei movimenti e della posizione o dei respiri, i giorni successivi, invece, solo con determinati movimenti e posizioni, piano piano si affievolisce fino a scomparire. Le ultime visite cardiologiche attestano “minimo spazio scoprivo pericardico max 4mm in telediastole lungo la parete libera del ventricolo destro”, “marcata ecoriflettenza del pericardio”. Dalle analisi del sangue, il PCR risulta entro i limiti. Avendo avuto numerose recidive, effettuo subito i controlli perché non riesco a comprendere se è nuovamente infiammazione o no. Posto che non lo è, ma che i dolori sembrano gli stessi anche se meno acuti, vorrei capire se ciò che sento può considerarsi postumo della malattia (se ne lascia). Il dolore riesco a farlo passare con l’aulin, tranne i giorni in cui si fa più accentuato. Vi ringrazio.

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Se la PCR , la VES e l'emocromo sono normali puo' escluidere la pericardite.

Arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#2] dopo  
Utente 995XXX

Grazie per la risposta tempestiva. Si, ho la certezza che non ci sia una nuova infammiazione in atto. La mia domanda però era un’altra. Se questi dolori derivano o possono derivare dal pericardio inspessito visto che sono identici anche se attenuati. Mi era stato detto che la pericardite avendo causato l’inspessimento del pericardio, poteva causare dolori sporadici.
La ringrazio

[#3] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
No assolutamente no, si tranquillizzi

cecchini
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza