Utente 467XXX
Buonasera,

Per prima cosa, spero di essere nella sezione giusta, da qualche giorno ho una sensazione strana che ora vado ad esporvi. In giornate normali, di assoluto riposo, quindi posso essere a letto a guardare la tv oppure a lavoro, mi viene quasi un mancamento d'aria. È una sensazione strana, un bisogno di respirare a pieni polmoni per poter sentirmi meglio, noto anche (non so se può essere collegato) che sbadiglio più spesso rispetto al normale. Sona una persona super-ipocondriaca, con un papà iperteso, sono in un forte periodo di stress, tutte questioni personali e lavorative nella mia persona influiscono molto. Soffro moltissimo anche il caldo, faccio palestra circa due volte a settimana, nello specifico sollevamento pesi (in maniera amatoriale ovviamente) forse dovrei fare un pò di corsa? Ho effettuato test per la palestra circa a dicembre/gennaio (elettrocardiogramma a riposo e sotto sforzo) tutto nella norma, la pressione pure, sempre avuta nella norma. Però non capisco da cosa può essere dovuta questa sensazione strana di pesantezza al petto e a volte anche alla bocca dello stomaco, che mi crea uno stato d'ansia assurdo, che sommata alla mia giornaliera non è per niente piacevole. La notte premetto che dormo tranquillo, non ci faccio caso quindi se ho questa "sensazione" neanche quando sono con amici o in qualche situazione che mi tiene la testa occupata, quindi non vorrei fosse tutto alimentato da me stesso. Qualcuno gentilmente sapreppe darmi un consiglio? Grazie in anticipo

[#1] dopo  
Dr. Guido Guasti

24% attività
20% attualità
12% socialità
REGGIO EMILIA (RE)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2017
Buonasera. Vista la negatività dei suoi esami cardiologici e considerando il fatto che fa un'attività motoria molto pesante mi sento di dirle che il suo è un problema soltanto di ansia. D'altro canto lei stesso ha sottolineato di essere in un momento particolarmente stressante e di essere totalmente asintomatico quando non ci pensa.
I suoi sintomi sono tipici per questo disturbo.
L'ansia determina i sintomi e non viceversa.
Stia tranquillo.
Buona serata.
Dr. GUIDO GUASTI

[#2] dopo  
Utente 467XXX

Buonasera,

Grazie intanto per la pronta risposta, sottolineo che sono esercizi standard quelli che eseguo in palestra. Sollevamento pesi, ma in quantità ridotta e alla mia portata, non per gareggiare o altro. Ho saltato un fatto molto importante, sono un fumatore, non accanito, capita che nella giornata ne fumi 8 quando sono fuori, capita anche che poi per una settimana non ne tocco una. Pensando che questo "fiato corto" fosse correlato al fumo anche, ormai da domenica ho deciso di smettere, una via e due servizi diciamo. Quindi lei dice che questo "malessere" alla bocca dello stomaco e questo bisogno di respirare sia una cosa mentale? Quindi una situazione che sotto stress mi aumenta? Premetto però, nonostante sono sempre stato stressato, che è la prima volta che mi succede una cosa simile. Circa due settimane fa, ho eseguito un ecografia al collo per il rigonfiamento di un linfonodo (tutto nella norma) ma mi ha portato a grande stress. Il suo consiglio qual'è? Devo farmi vedere da uno specialista, o praticare più attività fisica aerobica?

Grazie

[#3] dopo  
Dr. Guido Guasti

24% attività
20% attualità
12% socialità
REGGIO EMILIA (RE)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2017
Rimango dell'idea che la sua situazione sia sottesa da un importante fattore ansioso.
Indubbiamente aver deciso di smettere di fumare è una cosa ottima anche se non credo sia alla base dei suoi sintomi.
Se fosse una sintomatologia cardiologica, visto che l'ha anche a riposo, durante l'esercizio, anche se "leggero" come dice lei sarebbe causa di peggioramento o ben peggio ancora.
Le ripeto provi a stare più tranquillo e vedrà che starà meglio.
Il suo medico di base potrà aiutarla eventualmente con i farmaci più appropriati, oppure, se non vuole assumere farmaci, esistono centri che insegnano tecniche di rilassamento.
Non scordi che quando non ci pensa lei sta BENE.
Di nuovo buonasera
Dr. GUIDO GUASTI