x

x

Post pericardite

buongiorno dottore,
sono un ragazzo di 38 anni, a gennaio di quest'anno ho iniziato ad accusare un dolore al braccio sinistro in un punto specifico, all altezza del deltoide e in altri punti specifici del torace. iniziato a curare come un dolore muscolare del braccio con una pomata fino a inizio marzo. Dopo un raffreddore con febbricola, curato con antibiotici, la febbricola serale non andavano via e neanche i dolori al braccio, al torace e al lato sinistro del petto (quasi sottobraccio). siamo a fine marzo e, chiesta una radiografia toracica al medico di base, si è scoperta una pericardite acuta con versamento. Sono stato ricoverato 10gg e curatcon colchicina e brufen, cura che ho poi continuato a casa, fino a maggio che sono guarito completamente e ho ripreso a lavorare (lavoro come metalmeccanico).
da un paio di settimane sento di nuovo dolore al braccio e al petto come agli inizi. ho fatto due giorni fa le analisi per la VES (come i precedenti che facevo per vedere l andamento della pericardite) ed è tutto negativo come ha anche detto il mio cardiologo il quale esclude una pericardite in atto.
ora sono a chiederle a cosa possono essere dovuti di nuovo questi dolori e quali accertamenti potrei fare per scoprire l origine di questi dolori?
la ringrazio e la saluto cordialmente

Damiano
[#1]
Dr. Maurizio Cecchini Cardiologo 86,5k 3,1k 2
Premesso che a 38 anni non si è certo ragazzi ma uomini vicinissimi alla mezza età.....

...i suoi sono dolori tipicamente muscolari , fastidiosi quanto benigni. Una VES normale esclude una pericardite

arrivederci

Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

Soffri di allergia? Partecipa al nostro sondaggio