Utente
Salve dottori.
Scrivo per mia madre, anni 45.
Durante un controllo cardiologico generale il cardiologo le ha riscontrato un aneurisma del setto interatriale.
Dopo averci spiegato che é di natura congenita, le ha prescritto la cardioaspirin 1 al dì.
Non pienamente convinti abbiamo consultato un secondo cardiologo: anche lui ci ha confermato la presenza dell’aneurisma ma ci ha sconsigliato l’uso della cardioaspirin sostenendo l’inutilità del trattamento.

Date le due opinioni contrastanti...Che fare?
Dovrebbe assumerla?
E a cosa potrebbe andare incontro se non lo facesse?
Grazie anticipatamente per le vostre delucidazioni in merito.

[#1]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Piccole dosi di aspirina sono indicate negli aneurismi delsetto imteratriale ,specie in persone di mezza età

arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#2] dopo  
Utente
Quindi 1 al giorno va bene? O andrebbe ridotta la dose? E perché viene data? Non mi é stata chiara la spiegazione del mio medico. Grazie anticipatamente

[#3]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
La dose è di 100 mg al di.
In questo caso si consiglia perché in linea teorica , se ha davvero un aneurisma della,setto , all interno dell aneurisma la,velocità del sangue si riduce e quindi c è la possibilità teorica della formazione di piccoli coaguli.
L aspirina esercita un a attività antiaggrante piastrinica e quindi dovrebbe ridurre tale possibilità

arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza