Utente
Buonasera Dottori.


Vi scrivo per chiedere un'opinione riguardo alla mia frequenza cardiaca sotto sforzo.


Premetto che sono un ragazzo di 24 anni, che non ha praticato sport negli ultimi anni.

Sono affetto da emicrania con aura ed il mio neurologo mi ha consigliato di fare passeggiate di 30 minuti ogni giorno; ho iniziato all'incirca tre mesi fa.

Recentemente però, ho provato ad incrementare leggermente la velocità da una camminata veloce ad una corsa blanda ad un ritmo di 7 minuti a chilometro.
Non appena passo da camminata a corsetta, i miei battiti accelerano velocemente, raggiungendo facilmente 180 battiti al minuto ed io percepisco lo sforzo del mio cuore, perciò rallento.


Ho fatto esami cardiologici in passato (elettrocardiogramma, ecogardiogramma ed holter), l'ultimo tre anni fa, ma non è mai stato riscontrato nulla.
Come dovrei comportarmi?
Devo continuare a camminare senza correre?
Dovrei richiedere un nuovo controllo?
O non è un problema che la mia FC si alzi a quei livelli?


Grazie dell'attenzione.


Cordiali saluti.

[#1]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
180 bpm per camminare mi paiono strani.
Ripeta un Holter e quel giorno faccia l'attivita' fisica di sempre.

Assume farmaci? broncodilatatori, per la tiroide?

Arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#2] dopo  
Utente
Buongiorno dottore.

Innanzitutto la ringrazio della celere risposta.

Assumo citalopram 20 mg per ansia generalizzata.
Inoltre nella mia domanda precedente, ho dimenticato di specificare che il battito a riposo è di 60 bpm.

Dunque, appena la situazione attuale rientra, provvederò a richiedere una visita dal cardiologo.

Nel frattempo devo astenermi dalla corsetta?

Grazie ancora

[#3]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Puo' fare cio' che vuole.

Ma per ancora un po' le "corsette" sono vietate in tutta Italia

Arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#4] dopo  
Utente
Prima di uscire avevo letto questo:

"Nel decreto Io resto a casa' si sottolinea che è consentito svolgere attività motoria all'aperto, purché questa non sia in gruppo e che si rispetti sempre la distanza di un metro con le altre persone."

Grazie ed arrivederci.

[#5]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
No guardi non e' cosi'

Arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza