Utente
Buon pomeriggio,
Vorrei parlarvi della situazione della mia pressione arteriosa e chiedervi un consiglio: poco più di un anno fa, effettuai un holter pressorio dal quale è stato riscontrato un valore di sistolica sostanzialmente nella norma (135 mmhg), ma un valore medio di diastolica un pò alto (93 mmhg).
Devo però premettere una cosa importante: ho deciso di effettuare spontaneamente l'holter, in quanto in quel periodo ero fortemente ossessionato e preoccupato al riguardo dell'ipertensione, non riuscivo a pensare ad altro ed ero terrorizzato da essa.
Il cardiologo che mi ha effettuato l'holter, venendo a conoscenza di questa mia ossessione per l'ipertensione, mi ha detto che sicuramente i valori un pò elevati di diastolica erano dovuti alla mia ansia, tant'è vero che la media dei valori pressori durante il sonno era normalissima (117/78 mmhg), seppur mi sveglia quasi ad ogni singola misurazione della notte.
Quindi, mi ha semplicemente consigliato di eliminare questa mia ossessione e di continuare a monitorare la pressione autonomamente.
Infatti, successivamente e fortunatamente, ho eliminato questa ossessione nei confronti della pressione ed è da più di 9 mesi che costantemente e per più volte al giorno misuro la pressione con due apparecchi elettronici per la misurazione della pressione.
In questi mesi, dopo aver eliminato il terrore nei confronti dell'ipertensione, la mia pressione arteriosa sembra ottima: la sistolica va dai 120 ai 133 mmhg e la diastolica va dai 70 a 82 mmhg.

Detto ciò, vorrei chiedervi se è sufficiente misurare costantemente la pressione arteriosa in autonomia per tenerla sotto controllo, oppure è obbligatorio ed indispensabile effettuare vari holter pressori durante l'anno.

Aspettando una vostra risposta, vi auguro una buona giornata.

Tante grazie.

[#1]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
"è da più di 9 mesi che costantemente e per più volte al giorno misuro la pressione con due apparecchi elettronici per la misurazione della pressione.2

Si chiama ossessione.
E la ossessivita' e' una patolgia che va curata.

Lei ha 30 anni...a 50 cosa fara? Una TC al giorno? Una RM la settimana?

Santo cielo.

Smetta di misurarsi la pressione in questo modo

cecchini
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#2] dopo  
Utente
Buongiorno Dottor Cecchini,
Ha perfettamente ragione, devo eliminare questa ossessività nei confronti della pressione arteriosa.
Mi impegnerò in questo, ma vorrei solo un Suo consiglio al riguardo della domanda che ho scritto nel post precedente:
secondo Lei, è sufficiente auto-misurare la pressione qualche volta a settimana durante la giornata per poterla tenere sotto controllo, considerando che quando ho effettuato l'holter pressorio i miei valori durante la notte sono stati normali e che quindi quasi sicuramente i valori di diastolica un pò elevati durante il giorno sono stati dovuti principalmente dalla mia ansia? Oppure è indispensabile effettuare più holter pressori durante l'anno?
Attendo una Sua gentile risposta.
Grazie mille.
Distinti saluti.

[#3]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Alla sua eta' basta misurarsi la pressione arteriosa una volta al mese, ad ore casuali, mai la stessa

Arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza