Utente
Salve gentili Dottori...vorrei provare a capire da cosa possa essere dovuto il mio dolore al petto.
Sono anni che il dolore toracico mi perseguita e non è mai lo stesso tipo di dolore.
Negli ultimi 4 anni ho fatto svariati ecg, ecocardiogrammi, holter 24 h e test da sforzo, l'ultimo esame completo un anno fa, tutto nella norma...a volte preso dal panico pure i vari controlli in PS...l'ultimo due giorni fa.
Sono stati fatti analisi del sangue, radiografia al torace ed ecg.
Mi hanno dimesso dicendo che è tutto ok.
Io però sti dolori continuo ad averli e certe volte sento come se il dolore mi avvisasse in anticipo e lo sento come una stretta improvvisa al centro.
Spesso mi fa male pure il braccio sinistro, a volte il destro.
Vorrei chiedere se appunto sti dolori possano essere dovuti al cuore nonostante magari non vi sia un infarto in corso oppure non sono attribuibili...infine volevo precisare che percepisco il battito molto forte nonostante i battiti si aggirano intorno ai 60 al minuto.
Spero in un vostro chiarimento.
Grazie.

[#1]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Se la prova da sforzo eseguita fosse stata massimale al cicloergometro e lei non avesse fattori di rischio particolari non vedrei nessun motivo di preoccupazione

Arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#2] dopo  
Utente
Grazie della risposta dottore. Io in realtà i fattori di rischio ce li ho perché sono un fumatore e sono molto stressato poiché ho perso il lavoro, mi sono separato ed ho un figlio disabile. Quindi dottore il dolore al petto non è di origine cardiaca?

[#3]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Beh ha molti fattori di rischio. Elimini queli modificabili come il fumo. I problemi familiari e di lavoro ovviamente non dipendono da lei.
Ha un mix esplosivo di fattori di rischio
Ripeta l' ECG sotto sforzo con calma

cecchini
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#4] dopo  
Utente
Perfetto farò come mi ha detto. Grazie ancora Dottore, le auguro buone cose.

[#5] dopo  
Utente
Dottor Cecchini buonasera, mi scuso se torno dopo pochi giorni a chiedere ancora una sua opinione ma mi è venuto un dubbio in merito ai dolori che le riferivo. In pratica ho notato che ho continuamente un dolore sul costato a sinistra, praticamente cinque dita sotto l'ascella in linea con la fine del pettorale diciamo, però non frontale ma di lato proprio...ed ho notato che questo punto se sdraiato sullo stesso fianco batte pesantemente come se fosse una grossa vena, anche perché non è una pulsazione nervosa ma proprio il battito del cuore...puo essere che in questa zona vi sia una vena o magari è altro? Grazie dottore.

[#6]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
è il normale battito del cuore che si avverte talora con fastidio in decubito laterale

arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#7] dopo  
Utente
Benissimo. Grazie per tutto Dottore e i miei migliori auguri.