Utente
Buonasera,
come potete vedere dai miei consulti precedenti, a marzo 2019 ho subito un'angioplastica per ostruzione di una coronaria.
Da allora assumo cardicor 5 mg la mattina, plavix, cardioaspirina, torvast 40 mg e cardicor 1, 5 la sera.
Ho sempre avuto la pressione nella norma anche se tendente al basso e battiti 75/80/85 a riposo.
Ho eseguito a luglio scorso una gastroscopia per forti dolori allo stomaco con diagnosi di ernia iatale.
Ho iniziato a settembre un percorso di riabilitazione cardiovascolare (ginnastica e cyclette) purtroppo interrotta a causa dell'emergenza sanitaria Covid.
Da circa 20 giorni ho preso finalmente la buona abitudine di camminare almeno 1 ora al giorno.

Vengo al dunque: da circa 3/4 giorni ho la pressione particolarmente bassa (95/60) e anche i battiti si sono abbassati notevolmente (65/70).
So che questo è un bene ma mi chiedo il motivo di questo abbassamento così repentino... può celarsi qualche problematica?

Ho eseguito gli esami del sangue in vista della visita cardiologica e ci sono un paio di valori sballati: Emoglobina glicata 5, 7% - 39 mmol e Fosfatasi alcalina 115 ul (range 35-104)... il mio medico è tranquillo ma non mi spiego questo aumento della glicemia (forse dovuta al fatto che mangio un po' di più essendo a casa?) e, se non ho capito male, sembra che il fegato faccia più fatica a lavorare... è corretto?
Può essere conseguenza dell'assunzione prolungata di farmaci?

Ultima cosa... da un annetto ormai, ovvero da quando ho eseguito la gastroscopia, mi capita, soprattutto dopo cena e appena sveglia ma anche sporadicamente durante il giorno, di respirare a scatti in fase di inspirazione.
Il mio medico dice che dipende dal diaframma e dallo stomaco... si può escludere qualche causa cardiaca?

Ovviamente riporterò tutto alla visita ma, essendo come potete immaginare molto molto ansiosa e angosciata riguardo la salute, vorrei se possibile un vostro parere e magari una rassicurazione.

Grazie

[#1]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Non vedo motivo di preoccupazione è per i sintomi che lei descrive ne per i valori pressori ne per quelli ematici.

arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#2] dopo  
Utente
Buongiorno Dottore e grazie per la risposta.
Mi potrebbe dare qualche indicazione in più per la questione del respiro?

"Ultima cosa... da un annetto ormai, ovvero da quando ho eseguito la gastroscopia, mi capita, soprattutto dopo cena e appena sveglia ma anche sporadicamente durante il giorno, di respirare a scatti in fase di inspirazione.
Il mio medico dice che dipende dal diaframma e dallo stomaco... si può escludere qualche causa cardiaca?"

Anche stamattina al risveglio è stato abbastanza fastidioso... ora che sono alzata da un po' si sta attenuando.

Grazie

[#3]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Mi pare che la sua quota di ansia dovrebbe essere affrontata con il suo Medico.
Si tranquillizzi

cecchini
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#4] dopo  
Utente
Ok... grazie mille