Utente
Buonasera, sono una ragazza di 25 anni.

Premetto che soffro da 9 anni di attacchi di panico, che purtroppo ho provato a curare in mille modi ma senza grandi risultati.

Recentemente sono andata da uno psichiatra che ha voluto indagare più a fondo l’aspetto cardiologico, in quanto il sintomo maggiormente invalidante per me è la tachicardia.

Premetto che già prima degli attacchi di panico ero tachicardica, ma riuscivo a tollelare bene i vari fastidi.

Dall’holter delle 24h è risultata una tachicardia sinusale inappropriata, con FC Media di 97 bpm e FC max sui 150/160 battiti.

Anche dalla test da sforzo sono risultate frequenze piuttosto alte pur in presenza di uno sforzo moderato.

La mia pressione invece è sempre normale, anzi a volte bassa.

Il cardiologo mi ha prescritto 1 compressa di Congescor da 1.25 mg da assumere ogni mattino.

Volevo sapere se è necessario o comunque preferibile assumere questo farmaco, e se potrebbe darmi effetti collaterali.

Mi spaventa l’idea di prendere un farmaco per il cuore.

Grazie per l’attenzione

[#1]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
lei non ha niente di cardiologico
il cardicor 1,25 mg è un dosaggio da pesci rossi
lo assuma senza problemi
funziona davvero

la saluto
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#2] dopo  
Utente
Gentile Dottore, la ringrazio per la pronta risposta.
Lei ha scritto Cardicor, ma a me hanno prescritto Congescor... sono farmaci della stessa tipologia?
Approfitto della sua gentilezza e le pongo un ultimo dubbio, riguardante l’attività sportiva. Per anni ho evitato per una mia paura lo sport, perché spesso ho provato a fare aerobica e dopo un po’ sentivo battiti fortissimi e mi sentivo svenire. Probabilmente avrei dovuto perseverare e con l’allenamento le cose sarebbero migliorate, ma questi stati ansiosi mi hanno creato una vera e propria fobia (in pratica associavo quei sintomi di malessere durante l’attività aerobica a quelli di un’attacco di panico).
Con il betabloccante è possibile fare attività fisica anche intensa (tipo corsa)? E crede che questo farmaco possa migliorare la mia tolleranza allo sforzo?

[#3]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
cardicor o congescor sono la stesss cosa .
è come far benzina all Agip o,alla IP.

può fare l attività sportiva che vuole ma finché non avrà la,percezione di avere una patologia di pertinenza psichiatrica e quindi di combatterla e 8 vincerla, la,sua qualita di vita si,ridirebbe precipitosamente ..
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#4] dopo  
Utente
La ringrazio ancora.
Del problema psichiatrico purtroppo ne sono a conoscenza e ho provato varie cure farmacologiche e psicoterapie che non hanno migliorato molto la situazione.
Adesso sto iniziando un nuovo percorso e una nuova cura psichiatrica, spero tanto di risolvere!! Ce la metto tutta, mi manca davvero tanto una vita libera e serena!!
Le auguro una buona serata Dottore.

[#5] dopo  
Utente
Buonasera dottore,
Oggi ho preso il betabloccante ma mi sono sentita molto fiacca... i battiti a riposo hanno oscillato tra i 57 e i 60 e la pressione è di 95/60.
Cosa posso fare? Il dosaggio di 1.25mg mi pare di capire sia il più blando, eppure mi sembra che abbia fatto fin troppo effetto

[#6]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
lei non si contenta mai. continui con il beta bloccante

arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza