Utente
Salve a novembre 2019, a seguito di alcune indagini cardiologiche, un elettrofisiologo, escludendo problemi al cuore, mi ha detto che ho ipertono vagale, mi consigliò di sospendere gli allenamenti per qualche mese (di tipo anaerobico, palestra e corpo libero).


Ora che ho ripreso da circa un mese l'attività sportiva, mi si ripresentano gli stessi sintomi di allora:
-malessere e stanchezza
-grosse difficoltà digestive e forte gonfiore, costanti
-tachicardia e cardiopalmo
-sensazione di svenimento durante gli allenamenti e quando vado di corpo
-difficoltà a dormire causa gonfiore (anche oltre 6-7 ore dall'ultimo pasto)
-sindrome di Roemheld

Sono stato da un gastroenterologo, mi ha dato dei farmaci che di poco riducono i problemi digestivi, inoltre sto mangiando di meno del solito, 2-3 volte al dì.


Vorrei sapere come posso fare per migliorare questa situazione, come si cura "l'ipertono vagale" e se c'è uno specialista per questo tipo di problematiche.

[#1]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
No,non c'e' alcun farmaco.
Interrompa gli allwenamenti che , come vede, non le fanno bene

Arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#2] dopo  
Utente
Capisco, aggiungo la diagnosi scritta dall'elettrofisiologo:
(provo a tradurre la scrittura)
"Riferisce sintomi assimilabili a disfunzione neurovegetativa in attività fisica anaerobica frequente ed intensa, associati a sofferenza da cervicobrachialgia (mai sincope).
Osservare periodo di riposo dall'attività fisica e massoterapia per cervicale.
Praticare ecg da sforzo al tappeto o al cicloergometro. (Ecocardio nella norma)
ECG holter compatibile con ipertono vagale."

Posso sospendere gli allenamenti, ho già prenotato Ecg da sforzo, ma il suddetto dottore disse che non era urgente solo da farsi in quanto appassionato di attività sportive.

Invece per avere una diagnosi più approfondita in merito da chi posso farmi visitare? Altro cardiologo?
Non ho molte risposte al momento

[#3]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Lei non e' malato.
DEeve solo condurre una vìt normale

arivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso