Utente
Salve sono un ragazzo di 24 anni, non fumo, non assumo caffè, bevo qualcosa ogni tanto con gli amici, sono sempre abbastanza attivo durante le giornate mi capitava spesso di muovermi in bici o camminare a piedi, da qualche anno sono diventato ansioso per via di alcuni episodi personali, ma provo a conviverci, vi scrivo per avere delle delucidazioni sulla mia situazione... I primi esami sono stati effettuati circa 1 anno e mezzo fa con ECG di base ed eco colordoppler completo tutto nella norma dicendomi che dovevo solo tranquillizzarmi... dopo circa un anno ho avvertito qualche sporadica extrasistole, ma ultimante soprattutto post quarantena la cosa è un po' peggiorata tanto da recarmi due volte dal mio cardiologo perché in fase di agitazione e aumento dei battit sento come un tonfo al petto o il cuore che si ferma per poi ripartire, da qui mi fa 2 ECG in giorni distinti senza rilevare sintomi, mi ha detto di fare un holter delle 24H per tranquillizzarmi del tutto.
Il giorno dell'esame ero molto agitato da qui i risultati.

"L'esame ha dimostrato ritmo sinusale tendenzialmente tachifrequente per la durate della reg.
FC media 81 FC minima 46 FC massima 156.
Normale variabilità cicardiana della FC.
Sono stati registrati 2 battiti ectopici sopraventricolari isolati e due battiti ectopici ventricolari isolati con 2 morfologie differenti.
Non pause.
Non artmie significative in corrispondenza dei sintomi.

I due BEV che ho avuto sono stati rilevati rispettivamente con HR 121 e 116.
Il mio cardiologo invece mi ha detto di stare tranquillo che è tutto nella norma, ma durante la registrazione io ho scritto ed avvertito più volte la sensazione di tonfi, tra l'altro letto che queste extrasistoli possono essere pericolose sono molto preoccupato.

[#1]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
lei nin ha niente di cardiologico

arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#2] dopo  
Utente
Ma in moltissime situazioni avverto i sintomi anche in situazioni di eccitazione o agitazione, non sono per nulla tranquillo, dovrei fare altri esami specifici?

[#3]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Se non cura la sua ansia avra' una qualita' di vita sempre piu ridotta.

Arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#4] dopo  
Utente
La mia preoccupazione legata al fatto cardiologico è derivata che i sintomi si presentano anche in corrispondenza di attività fisiche come corpo libero o comunque in momenti appunto di ritmo elevato, infatti il mio cardiologo guardano il referto del hotler in cui erano presenti i BEV mi chiese se avessi fatto attività in quel momento, ma più che altro ero per casa normalmente.. rimango comunque preoccupato

[#5]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
IO non posso fare niente per la sua preoccupazione.
Le ho gia' detto che esami normali.

liberissimo di credermi o meno e quindi di chiedere una consulenza da altri eccellenti cardiologi qui sul sito, ma io non le rispondero' piu' a quesiti analoghi.

Arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso