Utente
Buonasera,

ho effettuato un test da sforzo per l’abilitazione non agonistica che ho superato.
Avrei però un paio di domande.

I miei dati.

- 43 anni tra un mese, 178 cm, 127 kg (circa il 30% di massa adiposa dall’impedenziometria).
Assumo una compressa di Lobivon e una di Cipralex (da circa due mesi per un periodo particolarmente stressante sul lavoro) al giorno.
Da un anno ho iniziato un lavoro di attività fisica con un personal trainer e un percorso dietistico.
In un anno ho perso circa due kg, modificando però molto la mia composizione fisica, riducendo la percentuale di grasso e aumentando il muscolo.

La prova da sforzo è stata terminata all’81% per superamento del limite della pressione arteriosa sistolica a 256 (la minima era a 103).
L’anno scorso ero arrivato all’85% con la massima a 229.

La mia curiosità è comprendere perché un anno di attività fisica abbia peggiorato la mia prestazione e se con questi risultati possa stare tranquillo durante gli allenamenti (mi è stato detto di evitare gli sforzi con solamente le braccia per non aumentare le resistenze) e se per caso il Cipralex possa aver influito sul risultato.

Grazie.

[#1]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
No guardi .
se devo essere sincero il suo problema è l obesità .
che è un fattore di rischio i,portante.
quindi lei non ha bisogno di un personal trainer ne di fare chissà cosa in palestra.
deve mangiare di meno e meglio
camminare un ora al giorno

non ci sono misteri
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#2] dopo  
Utente
Grazie dottore,

continuerò con costanza per perseguire il mio obiettivo.