Tachicardia

Gentilissimi dottori, premetto che non cerco diagnosi online e a distanza ma solo un consiglio per poter migliorare la mia qualità di vita ormai peggiorata.
Ho eseguito ecocardiogramma, elettrocardiogramma, esami del sangue (tiroide- emocromo - elettroliti, folati e CPK che è risultato basso) , RM encefalo senza contrasto, visita neurologica e Holter cardiaco.
Tutto negativo secondo i medici oltre ad un’accentuata aritmia respiratoria non è venuto fuori nemmeno un extrasitole.
Il problema è che io da un periodo avverto i seguenti sintomi
- quando passo da clinostatismo a ortostatismo, quando al mattino mi stiro, se mi appendo alla sbarra o addirittura quando mi spavento di colpo sento il cuore rallentare, fare dei battiti più (potenti) e avverto una sensazione in testa come de questa si riempisse (in particolare nella regione occipitale) ma non provo dolore
- mi affatico subito, basta fare le scale, anche lentamente, per raggiungere frequenze di 148 battiti al minuto (come risultato nell’holter)
- quando faccio le scale la sera sento il battito cardiaco nelle orecchie e dietro la testa appena mi fermo e questo mi spaventa molto
- a tutto ciò si aggiunge una sensazione di debolezza alle gambe.
Sono una persona sedentaria, ma oltre ai periodi di studio intenso non mi reputo una persona così ferma da avvertire questi sintomi, anche se non faccio sport, alla mia età dovrei riuscire a fare almeno 2/3 rampe di scale tranquillamente o sbaglio?
In più tutto ciò mi sta bloccando e ho paura di iniziare lo sport.
Vi prego di non tralasciare nessuno dei punti che ho scritto e vi ringrazio in anticipo per aver letto, ho molta necessità di consulto.
Arrivederci
[#1]
Dr. Maurizio Cecchini Cardiologo 80,9k 2,9k 2
Dipende dalla sua sedentarietà.
Inizi a camminare un ora al giorno.
arrivedèrci

Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

Contraccezione: quanto sei informato? Scoprilo con il nostro test