Utente
Buonasera, a 22 settimane di gravidanza ho eseguito ecocardiografia fetale per familiarità con cardiopatie congenite (tetralogia di Fallot).
Hanno escluso patologie, ma hanno diagnosticato un rigurgito della valvola tricuspidale e un'ipertrofia ventricolare.
A un secondo controllo sempre con ecocardio eseguito a una settimana di distanza (causa mia ansia), 2 cardiologi hanno escluso ogni problema.
Il mio ginecologo mi ha nel frattempo ricontrollata due volte e non ha riscontrato anomalie.

Ho comunque effettuato ieri, a 28 settimane, una (speravo ultima) ecocardiografia di controllo, in cui mi hanno riprospettato una "lieve ipertrofia ventricolare destra" -.
sempre non correlata a patologie - col risultato che a 32 settimane dovrà eseguire una quarta ecocardiografia.
Mi sto dunque preoccupando... perché così tanti controlli?
Se anche dovesse venire confermata l'ipertrofia, devo preoccuparmi?
Cosa può comportare?

Grazie molte

[#1]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Sinceramente non comprendo perché la gravidanza venga fatta vivere come una malattia e con ansia alla donna, invece che un meraviglioso fisiologico periodo della ta di una donna.
Inoltre lieve ipertrofia ventricolare destra è un termine senza senso che fa solo preoccupare la,gestante.
Lei pensi che in Inghilterra , paese del quale ho esperienza diretta, la,donna gravida esegue una sola ecografia nei nove mesi.
Da noi in Italia iniziano a rompere l anima a mamma e bambino dalle,prime settimane del concepimento .
Spesso tra l altro in ambulatori privati per puro scopo di guadagno.

arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso